Anticipazioni Juventus Napoli. Allegri: non è una sfida decisiva

Sport

Torino, 12 febbraio 2016 – La Juventus e Napoli si stanno preparando per la grande sfida di campionato di Serie A in previsione domani sera allo Juventus Stadium di Torino.

Che i bianconeri di Allegri vogliono a tutti i costi il primo posto traspare dalle parole di Paul Pogba che ai microfoni di Skysport suona la carica: “Dobbiamo prendere le partite una per volta, ma per noi non essere primi è come uno schiaffo. Quello che conta però è come saremo a fine campionato”.

Intanto Sami Khedira potrebbe non essere della rosa sabato sera. Il tedesco non si è allenato insieme ai suoi compagni e sta lavorando per recuperare il più in fretta possibile, in vista anche degli impegni di Champions League, ma se non dovesse rientrare in gruppo nella seduta di venerdì, Allegri potrebbe non prenderlo in considerazione per la partita di campionato contro i partenopei e magari sostituirlo con Sturaro.

Allegri: non è una sfida decisiva – Per Massimiliano Allegri quella contro il Napoli “non sarà una partita che deciderà il campionato, dopo ce ne saranno altre tredici e quindi ci saranno altri 39 punti a disposizione”. Certo che “più si va avanti e più la pressione aumenta. Dovremo affrontare la partita senza ansia, sapendo che dovremo fare una grande prestazione”.
“Il Napoli sta facendo un grande campionato, ha 56 punti e quindi sta dimostrando tutto il suo valore. Rispetto a loro, siamo sulla stessa linea dell’anno scorso e in questo momento lo scontro diretto dell’andata fa la differenza” conclude.

Anche sul fronte del Napoli si sente la tensione della sfida importante che potrebbe valere lo scudetto. Una tensione non certo celata dal nuovo difensore degli azzurri di Sarri, Vaso Regini secondo il quale quella con la Juventus “sarà una partita importante, da qui in avanti sarà sempre come se fosse una finale. Dobbiamo andare sempre al massimo”. “Higuain – continua – è l’attaccante più completo del mondo, non vedo attaccanti più forti di lui. Mi aveva impressionato già l’anno scorso, posso confermare questa sensazione allenandomi con lui tutti i giorni”.

 

Articolo esterno non prodotto dall'autore.
Il post originale è stato pubblicato su questo sito il