Il condizionatore funziona ma raffreda poco, probabile causa la batteria esterna intasata dalla sporcizia

Quando il condizionatore funziona ma l’aria che esce non è molto fredda la prima cosa che pensiamo è a un problema di mancanza del gas refrigerante. Fortunatamente il sintomo riscontrato non sempre è dovuto alla scarsa quantità di gas refrigerante ma alla sporcizia che nel tempo si è depositata sulle alette della batteria esterna condensante. La batteria condensante o condensatore fà parte dell’unità esterna del condizionatore ed è la parte più grande del condizionatore che si trova all’esterno della casa e serve per dissipare il calore. Per questo motivo, la batteria condesante è soggetta a raccogliere sporcizia e foglie che […]

» Read more

Il condizionatore funziona ma non raffreda, probabile causa la perdita del gas refrigerante

Tra le maggiori cause di calo del raffredamento dell’aria condizionata è sicuramente la perdita del gas refrigerante all’interno del circuito. In linea di massima, una perdita del gas refrigerante può manifestarsi a livello di un raccordo a cartella o di un bocchettone strinto male. Infatti il collegamento delle tubazioni tra l’unità esterna motocondensante e l’unità interna evaporante è da considerarsi tra le operazioni più delicate ed importanti nell’installazione di un impianto di condizionamento split. In presenza di un collegamento frigorifero non corretto, i problemi possono sorgere anche dopo poche settimane o qualche mese dal primo avviamento del climatizzatore. Le tubazioni […]

» Read more

Il condizionatore in pompa di calore non riscalda a sufficienza

I condizionatori sempre più vengono usati anche per riscaldare l’ambiente. A prescindere dalla marca e dal modello può accadere che non svolgano bene la funzione riscaldamento o pompa di calore. Nonostante la causa è spesso la mancanza del gas refrigerante, componente necessaria al funzionamento del condizionatore, sia per scaldare che per raffreddare gli ambienti, un’altra tipica causa della mancata funzionalità in riscaldamento è la sporcizia sui filtri dell’aria del climatizzatore. In quest’ultima causa il condizionatore in modalità pompa di calore o riscaldamento non riscalda a sufficienza l’ambiente circostante anche se apparentemente stà funzionando. I filtri dell’aria a lungo andare, tendono […]

» Read more

Quanto consuma il condizionatore ?

Ogni condizionatore in commercio deve obbligatoriamente riportare la propria classe energetica SEER (come stabilito nell’Allegato VII del Regolamento 626/2011 EU) – Indice di Efficienza energetica stagionale che misura l’efficienza (il rendimento) di un condizionatore per il funzionamento in raffreddamento, pari al rapporto tra la potenza resa e la potenza elettrica assorbita in raffreddamento. Più i valori di SEER e di SCOP (Coefficiente di Prestazione Stagionale che misura l’efficienza di un condizionatore per il funzionamento in riscaldamento) sono alti, e più l’unità di condizionamento dell’aria è efficiente. Tabella Classi di Efficienza Energetica SEER e SCOP per Split e MultiSplit Raffreddati ad […]

» Read more

Tassa sul condizionatore, solo per impianti sopra i 12 kW

In realtà non si tratta di una tassa, ma della spesa per i controlli obbligatori su impianti piuttosto grandi, che difficilmente stanno nelle case. Dal giugno del 2014, in seguito al decreto sui nuovi libretti d’impianto e ai controlli sull’efficienza energetica del 10 febbraio 2014, gli impianti di aria condizionata sono obbligati a dotarsi di un libretto d’impianto simile a quello delle caldaie e quelli più potenti devono essere sottoposti a controlli periodici. L’impianto di condizionamento di potenza superiore a 12 KW (40.955 Btu) dovrà effettuare il controllo periodico di efficienza energetica eseguito da un tecnico specializzato. La potenza si […]

» Read more

Ricarica del condizionatore. Il gas R22 vietato per legge

Se hai un vecchio climatizzatore controlla quale gas refrigerante adopera. I climatizzatori installati prima del 2001 usano il gas R22 che è vietato per legge. Il decreto 2037/2000/CE ha vietato per legge i refrigeranti HCFC (R22) dal 1 gennaio 2015, in quanto dannosi per l’ambiente. Questo non vuol dire che chi possiede un impianto a R22 non sia a norma di legge, ma che in caso di guasto o di semplice fuga di refrigerante da un climatizzatore a R22, non sarà più possibile provvedere alla ricarica del condizionatore. La soluzione più semplice e più vantaggiosa, soprattutto in caso di impianti […]

» Read more

Facciamo chiarezza sul nuovo libretto condizionatori e caldaie

Tutti ormai sappiamo che dal 15 Ottobre 2014 è entrato in vigore il nuovo libretto d’impianto per la climatizzazione, sia essa estiva che invernale. L’annuncio è stato dato in pompa magna dal Ministero dello Sviluppo Economico e dai centinaia portali di settore che popolano il web. Oggi abbiamo la certezza che quando si fa fare il controllo energetico della caldaia, il tecnico deve redigere il relativo rapporto su questo libretto unico e che il vecchio libretto non va comunque buttato ma va conservato insieme al nuovo.

» Read more

Perchè il condizionatore perde acqua

Lo scopo di un climatizzatore è quello di mantenere in un ambiente un clima confortevole. Le condizioni di confort oltre ad essere chiaramente soggettive vengono influenzate da due fattori legati fra loro: temperatura e umidità. Qualunque climatizzatore nella tipica funzione di condizionamento genera molta acqua che proviene dalla condensa dell’umidità in ambiente a contatto con la serpentina fredda dello split interno, percui oltre a raffredare il climatizzatore deumidifica anche l’ambiente in cui è installato. In molti casi il flusso è cosi abbondante che la condensa non riesce a defluire in modo regolare nell’apposita tubazione che conduce allo scarico esterno. Tra […]

» Read more

Che cos'è la classe energetica in un climatizzatore

Su un scala di 7 valori, il consumo energetico di un climatizzatore va da A+++ (massima efficienza, valori massimi di SEER e SCOP, bassi consumi elettrici) a D (efficienza minima, valori minimi di SEER e SCOP, alti consumi elettrici). Le classi più alte (A+++ A++ A+) solitamente hanno la tecnologia inverter, mentre spesso i condizionatori con tecnologia on-off non vanno al di sopra della classe A. Inoltre, per ogni classe esistono degli ulteriori valori che forniscono indicazioni sulla macchina, in modo da orientare l’acquisto in modo ancora più consapevole. E’ preferibile acquistare un apparecchio ad alta efficienza energetica. Ciò porterà […]

» Read more

Il condizionatore non raffredda e il ventilatore manda poca aria

E’ buona regola effettuare un intervento di manutenzione del condizionatore e del suo funzionamento prima della sua accensione in estate. Per garantire il corretto e ottimale funzionamento del climatizzatore è importante anche pulire almeno ogni anno i famosi filtri dell’aria. Tutti i climatizzatori sono dotati di filtri dell’aria che nel corso del funzionamento accumulano polvere ostrundo il passaggio dell’aria attraverso lo split. Sul libretto di uso e manutenzione del climatizzatore è riportato come pulire i filtri dell’aria, lavandoli sotto acqua fredda o tiepida è più che sufficiente. Anche se i filtri dell’aria oppongono una buona resistenza al passaggio delle polveri […]

» Read more
1 2 3