Ogni quanti anni và fatta la manutenzione della caldaia?

Le operazioni di manutenzione ordinaria della caldaia devono essere eseguite secondo le istruzioni rese disponibili relative allo specifico modello dal fabbricante ai sensi della normativa vigente (DPR 412/93 e ss.mm.ii. agli stessi). Ogni azienda che produce apparecchi sofisticati, sa che l’affidabilità nel tempo si ottiene con una regolare manutenzione e soltanto un impianto controllato e sottoposto a manutenzione periodica da parte di personale abilitato e specializzato è sicuro. Tali operazioni sono indicate sul libretto di istruzioni e uso messo a disposizione dal costruttore della caldaia, e generalmente prevedono la manutenzione ordinaria della caldaia a gas con frequenza annuale. Il corretto […]

» Read more

Caldaia a Condensazione perchè è importante la manutenzione annuale

Per chi non conosce la tipologia, la caldaia a condensazione utilizza anche il calore dei fumi di scarico per ottenere efficienze elevate e quindi consumi minori di combustibile. In un precedente articolo cos’è una caldaia a condensazione trovi un breve approfondimento. Nella camera di combustione della caldaia a condensazione i residui della combustione portano al formarsi di scorie che si depositano sulle pareti dello scambiatore limitando progressivamente il passaggio dei fumi e lo scambio termico fino al blocco della caldaia. L’immagine riportata sopra è la reale situazione di quanto può capitare di vedere in una camera di combustione di una […]

» Read more

Novità controllo caldaia Comune di Cascina

Il Comune di Cascina ha affidato all’Azienda Energetica Provincia di Pisa (AEP) il servizio di ispezione degli impianti termici. L’inizio dell’attività nel comune di Cascina da parte di AEP è dal 1 settembre 2013 con la nuova dichiarazione di avvenuta manutenzione mediante il nuovo bollino aranciaone. La dichiarazione di avvenuta manutenzione consiste nell’applicare un bollino arancione autoadesivo con seriale identificativo univoco, dal costo di € 9,00 (per gli impianti di potenza inferiore a 35 kW), sul rapporto di controllo tecnico modello G (per gli impianti di potenza inferiore a 35 kW) che viene compilato e firmato dal tecnico che ha […]

» Read more

Pulizia e manutenzione caldaia a condensazione

La caldaia a condensazione rappresenta al momento la tecnologia più avanzata nel campo delle caldaie. La caldaia a condensazione, a differenza delle caldaie tradizionali, consente di recuperare energia condensando il vapore acqueo contenuto nei fumi di scarico: cioè, a parità di calore prodotto, consuma meno gas ed inoltre i fumi di scarico contengono meno sostanze dannose per l’ambiente. Per un funzionamento efficiente e regolare la manutenzione e pulizia della caldaia a condensazione (come anche di una tradizionale) deve essere prevista una volta all’anno. Lo scopo principale della manutenzione e pulizia della caldaia è evitare le corrosioni, le incrostazioni e i […]

» Read more

Assistenza e Manutenzione Caldaia a Gas

In base alla normativa vigente, l’utente è responsabile dell’esercizio e della manutenzione del proprio impianto, per questo è necessaria la pulizia del bruciatore, la verifica del regolare funzionamento dei dispositivi di controllo di comando e regolazioni dell’apparecchio e la corretta ventilazione del locale. Una ditta qualificata svolge l’operazione di controllo e manutenzione secondo le prescrizioni delle normative vigenti e permette di poter usare l’impianto di riscaldamento in modo sicuro e confortevole. Inoltre dopo l’intervento di manutenzione, gestisce tutta la documentazione e provvede ad inviare all’Agenzia Energetica Provincia di Pisa la dichiarazione di avvenuta manutenzione. Una ditta qualificata di assistenza caldaie […]

» Read more

Manutenzione e controllo biennale caldaia di casa

L’operazione di controllo e manutenzione effettuata dal manutentore/installatore ogni due anni sulla caldaia con potenzialità inferiore a 35 KW, generalmente impianti di riscaldamento di abitazioni singole o appartamenti, prevista dalla normativa vigente deve comprendere: pulizia dello scambiatore, lato fumi; controllo della regolarità dell’accensione e del funzionamento; verifica del regolare funzionamento dei dispositivi di controllo di comando e regolazioni dell’apparecchio; verifica visiva dell’assenza sul dispositivo rompitiraggio-antivento di tracce di deterioramento; controllo visivo che lo scarico della valvola di sicurezza dell’acqua non sia ostruito; verifiva visiva che i dispositivi di sicurezza non siano manomessi ; controllo della pressione del vaso di espansione; […]

» Read more

Controllo Fumi Caldaia: rilascio del Bollino Provincia di Pisa

Le ragioni per cui il controllo dei fumi della caldaia deve essere eseguito sono diverse e interessano non solo la sicurezza domestica e quella della manutenzione della caldaie ma anche a verificare la quantità di sostanze nocive emesse nell’ambiente. L’utente ha l’obbligo di sottoporre a controllo la caldaia con un’analisi specifica dei fumi di combustione avvalendosi di ditte aventi i requisiti previsti dalle norme in vigore sulla sicurezza degli impianti di riscaldamento. La ditta che esegue l’analisi di combustione è tenuta ad apporre sul rapporto di controllo l’apposito bollino di attestazione del pagamento del contributo economico a supporto dell’attività di […]

» Read more

Novità AEP da Gennaio 2013

L’ Agenzia Energetica Provincia di Pisa, più brevemente AEP, informa che dal 1 Gennaio 2013 gli utenti non devono più inviare la dichiarazione di avvenuta manutenzione, ma saranno i manutentori ha inserire via telematica per conto del proprio cliente i dati delle dichiarazioni di avvenuta manutenzione sul database dell’Agenzia Energetica Provincia di Pisa. La dichiarazione di avvenuta manutenzione consiste nell’applicare un bollino autoadesivo con seriale identificativo univoco, dal costo di € 9,00 (per gli impianti di potenza inferiore a 35 kW), sul rapporto di controllo tecnico modello G (per gli impianti di potenza inferiore a 35 kW) che viene compilato […]

» Read more

Chi è il responsabile di impianto della caldaia

Si definisce responsabile dell’impianto colui che occupa a qualunque titolo un edificio o unità abitativa dotato di caldaia o colui che ha la responsabilità della gestione e esercizio dell’impianto termico (proprietario o conduttore o amministratore di condominio o terzo responsabile). Il responsabile di impianto provvede affinché siano eseguite le operazioni di controllo e manutenzione nel rispetto delle prescrizioni della normativa vigente secondo le modalità stabilite negli specifici provvedimenti emanati dalle Amministrazioni competenti avvalendosi di ditte aventi i requisiti previsti dalle norme in vigore sulla sicurezza degli impianti di riscaldamento di cui al D.M. 37/08 . Il responsabile di impianto è […]

» Read more

Quando scade la manutenzione della mia caldaia di casa?

La caldaia sporca consuma e inquina fino al 10% di più di una pulita; inoltre, la caldaia sporca spesso si blocca d’improvviso con il conseguente disagio di restare al freddo e senz’acqua calda. Per questo, la manutenzione è vivamente consigliata dalle istituzioni (comuni, province, regioni..) ed è obbligatoria per non perdere la garanzia della casa costruttrice. La manutenzione biennale con analisi fumi e bollino da 9 €uro per la provincia e il comune di Pisa è obbligatoria per legge e va fatta entro un mese a quella in cui si è effettuata l’ultima volta. Le normali operazioni di manutenzione NON […]

» Read more
1 2 3 4