Come ricordare tutte le nostre password

LastPass
Andiamo online per connetterci con i social network, esplorare e acquistare.
Ogni volta teoricamente dovremmo digitare la password scelta in fase di iscrizione al servizio, ma i vari programmi di navigazione come Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome ci facilitano il compito memorizzando la password e fornendola in automatico al servizio a cui accediamo rendondoci la vita online semplice e l’accesso facile e trasparente.
Ma se si vuole mantenere in modo sicuro i nosri account invece è indispensabile attuare un compromesso tra l’importanza dei dati protetti e una password che possa essere anche meno semplice da ricordare e seguire una corretta conservazione per assicurarsi che nessuno la scopra.
Tutti i consigli del mondo per creare una password sicura sono inutili se poi non seguiamo certi accorgimenti:

  • digitiamo la password in presenza di estranei, che magari si trovano alle vostre spalle;
  • scriviamo la password su un foglio di carta, che lasciamo sulla scrivania;
  • archiviamo la password in un file testo, che chiunque abbia accesso al pc può leggere;
  • riveliamo la password ad altre persone, perchè cosi è facile che uno dei due la ricorda;
  • memorizziamo la password nel programma di navigazione del computer, ma chiunque lo utilizzi entra senza problemi nei nostri servizi online e una probabile infezione da virus riesce con facilità a carpirla;
  • utilizzare la solita password anche quando il servizio online chiede di cambiarla!

Come ultimo accorgimento è importante non accedere mai ai servizi online qualunque esso sia da un link inserito in una e-mail o da un sito sconosciuto, si tratta di phishing.
Ricordare tutte le password alla luce dei consigli sopra esposti diventa un’impresa titanica, specialmente se devono essere complesse e lunghe almeno otto caratteri alfanumerici come consigliato dai maggiori servizi online.
Personalmente mi sono avvicinato molti anni fà a LastPass, un piccolo ma potente programmino gratuito che a malapena notiamo fino a quando non nè abbiamo bisogno.
LastPass è un gestore di password semplice e facile da usare che ricorda per noi tutte le password e pensa a crearle di nuove quando c’è nè bisogno.
Alla prima installazione LastPass chiede di creare un account e una password sicura che è l’unica da ricordare, poi cerca le password insicure attualmente memorizzate sul nostro computer e chiede di importarle in LastPass.
Successivamente chiede di diventare il gestore di password predefinito, che consiglio vivamente di impostare e cancella tutti i dati non più necessari per l’accesso ai servizi online.
Quando si naviga sul web, come incontriamo un modulo di inserimento delle credenziali di accesso, LastPass entra automaticamente in azione: provvede a compilare i campi se username e password sono già memerizzate al suo interno, altrimenti ci chiede se vogliamo creare un account e generare una password sicura.
LastPass_auto_compilazione_password
LastPass utilizza l’ algoritmo di cifratura AES-256, percui i nostri dati salvati sul PC sono impossibile da decifrare se non inseriamo la password creata la prima volta con l’installazione.
Infatti se dimentichiamo la password principale è impossibile recuperare i dati protetti, perchè nessuno conosce la nostra password, nemmeno il supporto LastPass, quindi questa è l’ultima password che veramente dobbiamo ricordare.
Il programma inoltre dispone di molte opzioni per adattarlo alle più svariate esigenze e personalizzazioni ed è disponibile anche in versione mobile per smartphone.
Fonte LastPass

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.