Emanuele Gori

18 gennaio 2015

Delle oltre 170mila persone (migranti forzati) sbarcate sul nostro territorio nel 2014, al 1° gennaio 2015 quelle accolte e rimaste nelle diverse strutture di prima e seconda accoglienza sono poco meno di 66.000, cioè poco più di 1/3, ha spiegato monsignor Perego, precisando che non si può parlare di “invasione” e che, se non governata correttamente, la paura che ha portato alla nascita di partiti nazionalisti in Europa “può diventare un motore di involuzione sociale ed economica”. 

Giornata del migranteL’accoglienza è un dovere

Si celebra questa domenica, 18 gennaio, la 101a Giornata del migrante e del rifugiato. Sono previste iniziative in molte diocesi in tutto il Paese.
Monsignor Bregantini: tra memoria e futuro