Serie A: turno natalizio all’inglese dalla stagione 2017/18. Le mogli disapprovano

Sport

Nel periodo di Natale tradizionalmente i calciatori si riposavano per ricongiungersi con le veline in qualche mare tropicale e i mariti tifosi appendevano momentaneamente al chiodo le loro sciarpe e avevano tempo di accompagnare le mogli a fare shopping natalizio o semplicemente una passeggiata romantica forti anche di quella tredicesima che molti potevano riservare a qualche dono per congiunti, amici e parenti senza dover pensare quali biglietti per lo stadio comprare o a quanto scommettere sulle determinate partite di campionato.

Ebbene fra un anno e mezzo i mariti tifosi potranno godere dei turni natalizi di campionato di Serie A lasciando a casa mogli, suocere e panettoni. Lo ha deciso il Consiglio di Lega che permetterà di giocare un turno di campionato anche il 26 dicembre come succede in Premier League.

Tutto ciò sarà possibile dal campionato 2017/18 quando le squadre di serie A scenderanno in campo “per una o due giornate” nel periodo natalizio, “il 26 dicembre e ogni probabilità il 30” ha spiegato il presidente della Lega Serie A Maurizio Beretta, precisando che il ‘boxing day’ non è stato adottato già per la prossima stagione “non tanto per problemi di resistenze, ma perché c’erano due opinioni diverse: si sarebbe potuto andare a un voto a maggioranza ma tutti hanno preferito una soluzione che avrebbe garantito il massimo del consenso”.

Dunque per Natale prossimo la sciarpa torna ancora sulla cappelliera rivestita di decorazioni natalizie e le mogli potranno godere per l’ultima volta nella storia del calcio italiano delle attenzioni natalizie dei mariti tifosi col sottofondo di “White Christmas”.

La nota della Lega Calcio aggiunge inoltre che “Il Consiglio – ha spiegato il Presidente della Lega Serie A, Maurizio Beretta -, ha inoltre stabilito che quest’anno la Supercoppa TIM si giocherà tra dicembre e gennaio, in una data da definire in base alle opportunità di mercato internazionale che si verificheranno”.

Il Presidente Beretta ha inoltre informato che la Lega Serie A procederà a depositare un ricorso al TAR per la recente sentenza dell’Antitrust, mentre, per quanto riguarda la presa di posizione della LNPB in materia di mutualità, “l’Assemblea e il Consiglio si sono espressi in maniera molto critica su questa decisione, sia per il contenuto sia per la modalità con cui è stata assunta”.

 

Articolo esterno non prodotto dall'autore.
Il post originale è stato pubblicato su questo sito il