Serie A. Udinese-Milan 2-3. Balotelli:”Mi tolgo dei sassolini”. Pozzo:”La pazienza ha dei limiti”

Sport

Milano, 23 settembre 2015 – Il Milan centra la sua seconda vittoria consecutiva e vince sul campo del Friuli sull’Udinese per 3-2 nell’anticipo di calcio valido per la quarta giornata di serie A.

Inizia Mario Balotelli in gol al 5′ su punizione. Al 10′ arriva il raddoppio rossonero ad opera di Bonaventura su assist di Montolivo e alla fine della prima prazione di gioco arriva il gol del 3-0 con il colombiano Cristian Zapata che segna di testa.
Nel secondo tempo l’Udinese tenta il recupero con gol al 51’di Badu che accorcia le distanze e al 58′ gol di Duvan Zapata che fa sperare in una rimonta che però non arriva.

Soddisfatto Mario Balotelli che è tornato a segnare dopo 521 giorni con la maglia rossonera: “Piano piano mi tiro via dei sassi dalle scarpe, perché negli ultimi anni, tra Italia e Inghilterra, hanno parlato troppo, ma io sono stato in silenzio. I difensori mi provocano? Tanto prendono il giallo o le mie gambe, ma la palla non la vedono”.

Su Mario Balotelli, autore del primo gol rossonero, arrivano anche i commenti positivi di Adriano Galliani: “Mario è cambiato nell’atteggiamento in campo. Ha fatto ammonire 3,4 giocatori senza mai reagire”. Il secondo tempo? “Vedo che si parla di punti e quindi sono tre…”.

Non è invece soddisfatto il patron dell’Udinese Giampaolo Pozzo: “Il secondo tempo deve servire per costruire il futuro. E’ triste essere ancora senza punti nello stadio nuovo. Ci vuole grinta e carattere, ma soprattutto bisogna essere combattivi. Io, personalmente sono fiducioso e paziente ma la pazienza ha i suoi limiti. La squadra deve pedalare. Il calcio riserva brutte sorprese, ma bisogna lottare come abbiamo fatto nel secondo tempo”.

 

Articolo esterno non prodotto dall'autore.
Il post originale è stato pubblicato su questo sito il