Silvio Berlusconi conferma di voler cedere il Milan

Sport

Silvio Berlusconi conferma di voler cedere dopo 30 anni il suo Milan.

Lo conferma parlando a Tele Radio Più dove, tra l’altro, ha dichiarato: “Io penso che dopo 30 anni per me sia arrivato il momento di passare la mano, ma voglio lasciare il Milan a chi saprà renderlo protagonista in Italia e nel mondo, a chi si impegna a mettere soldi ogni anno nella squadra”.

Insomma un Milan che si cede solo a chi saprà farlo tornare grande come è stato reso possibile a suo tempo proprio da Silvio Berlusconi.

Il Cavaliere ha commentato anche il rinnovo contrattuale di Francesco Totti: “Dopo gli exploit delle ultime partite è giusto che la società gli dia la possibilità di un’altra stagione, mi sembra una cosa giusta tenerlo poi come dirigente della Roma”.

Sulla Lazio e su chi sarà il nuovo allenatore si parla di Ventura e Montella ma Berlusconi non esclude l’assegnazione della panchina a Cesare Prandelli: “E’ senz’altro un professionista serio e può certamente essere una guida per la Lazio. Penso sia un allenatore completo, lo conosco, è molto simpatico. Prandelli si fa amare dalle persone con cui collabora”.

 

Articolo esterno non prodotto dall'autore.
Il post originale è stato pubblicato su questo sito il