Archivi tag: Fiorentina

Serie A, Fiorentina-Napoli 1-1. Reina: “Non molliamo”. Della Valle: “Grande Fiorentina”

Sport

Firenze, 1 marzo 2016 – Il Napoli si ferma a Firenze sul punteggio di 1-1 nel posticipo di ieri sera valido per la ventisettesima giornata di campionato di serie A. Un solo punto che permette alla Juventus di mantenere il primo posto in classifica e di allungare a +3 dai partenopei con la Roma e la Fiorentina che fanno sentire il fiato sul collo, entrambi al terzo posto con 53 punti (+5 dal Napoli).

Una bella partita scoppiettante già all’avvio con corner di B.Valero,stacco vincente di Alonso al 6′. Palla al centro e lo spagnolo sbaglia rinvio agevolando il pari di Higuain appena un minuto dopo.

Altre occasioni per la Fiorentina nel primo tempo con traversa di Kalinic al 32′ e incrocio di Tello al 38′.

Nel secondo tempo è il portiere Tatarisanu a rendersi protagonista con un doppio miracolo su Callejon e Higuain e al 92′ salva su Insigne.

Pepe Reina, portiere del Napoli: “Abbiamo preso un punto in un campo difficilissimo. Nel primo tempo sono stati superiori loro, nella ripresa noi. Continuiamo a lottare e a lavorare per blindare il secondo posto e per cercare di vincere il campionato”. “Scudetto ancora possibile? Mancano 11 partite, sabato giochiamo prima della Juve e se vinciamo andiamo alla pari: loro hanno anche la Champions, vedremo, noi non molleremo fino alla fine”.

Andrea Della Valle: “Grande Fiorentina, il pareggio ci può stare contro un grande Napoli. Spettacoloso il primo tempo. Ora andremo a Roma a giocarcela, siamo molto positivi”. “I ragazzi hanno fatto bene anche senza la mia presenza fisica. Quando tutti capiranno l’amore viscerale che ho per la Fiorentina sarò strafelice, sperando che non sia troppo tardi”.

Classifica definitiva Serie A 27ma giornata
Juventus 61, Napoli 58, Roma 53, Fiorentina 53, Inter 48, Milan 47, Sassuolo 41, Lazio 37, Bologna 35, Chievo Verona 34, Empoli 34, Torino 32, Atalanta 30, Udinese 30,
Genoa 28, Sampdoria 28, Palermo 27, Frosinone 23, Carpi 21, Hellas Verona 18.

Classifica marcatori
Higuain (Napoli) 25, Bacca (Milan) 13, Dybala (Juventus) 13, Eder (Inter) 12, Icardi (Inter) 11, Insigne (Napoli) 11, Kalinic (Fiorentina) 11, Maccarone (Empoli) 11, Ilicic (Fiorentina) 10, Pavoletti (Genoa) 10, Pjanic (Roma) 9, Salah (Roma) 9, Destro (Bologna) 8, Paloschi (Chievo Verona) 8, Thereau (Udinese) 8, Candreva (Lazio) 7,
Ciofani (Frosinone) 7, Dionisi (Frosinone) 7, Gilardino (Palermo) 7, Quagliarella (Sampdoria) 7, Soriano (Sampdoria) 7, Anderson (Lazio) 6, Belotti (Torino) 6, Berardi
(Sassuolo) 6, Bonaventura (Milan) 6.

Anticipazioni Palermo-Fiorentina: Mato Jajalo: “Faremo la nostra partita”

Sport

Palermo, 4 gennaio 22016 – I rosanero si preparano per ospitare al Renzo Barbera la Fiorentina nell’incontro valido per la diciottesima giornata di campionato di Serie A previsto il 6 gennaio prossimo alle 15:00 con diretta su Sky e Mediaset Premium

Per Mato Jajalo il risultato deve essere uno solo: “Ogni partita per noi è da vincere, anche se giochiamo contro squadre sulla carta più forti di noi”. “Abbiamo lavorato bene e vogliamo vincere la prima gara dell’anno, che giochiamo in casa, per poi poter lavorare in tranquillità”.

“Faremo la nostra partita come abbiamo sempre fatto. Abbiamo visto qualche gara della Fiorentina, sappiamo che ha giocatori forti e questo è un motivo in più per cercare di far bene”.

Posticipo Serie A. Inter-Fiorentina 1-4. Handanovic:”il rigore si poteva non dare”

Sport

Milano, 28 settembre 2015 – Passo falso dell’Inter al San Siro travolto dalla Fiorentina per 4-1. I viola, grazie ai tre punti conquistati a Milano, agganciano i nerazzurri in testa alla classifica di serie A.

Fiorentina subito in gol al 4′ su calcio di rigore per fallo di Handanovic su Kalinic e convertito in rete da Ilicic. Lo sloveno poi tenta al 18′ ma Handanovic respinge e Kalinic segna. Ancora il croato a segno al 23′, in scivolata su bel cross di Alonso. Al 31′ Inter in dieci uomini per il rosso fischiato a Miranda per fallo su Kalinic.
Nel secondo tempo Icardi segna al 60′ e 16 minuti dopo arriva il terzo gol di Kalinic per il risultato definitivo.

Handanovic: Il rigore si poteva anche non dare – : “Ho sbagliato e mi assumo le mie responsabilità, ma il rigore si poteva anche non dare, Kalinic va a terra prima che io lo tocchi” ha commentato il portiere sloveno. “E’ stata una serata storta, sotto tutti i punti di vista. Dimentichiamola e andiamo avanti”.

Kalinic: Scudetto? Vinciamo e poi vediamo – “Aspettavamo tanto questo match per vedere a che punto eravamo. Abbiamo vinto grazie alla pressione. E più facile se non si fanno giocare gli avversari”. “Se pensiamo allo scudetto? E’ presto, ci sono ancora tante partite. Vinciamo il più possibile, poi vediamo”.

Risultato e Classifica serie A dopo Juventus-Chievo Verona 1-1. Chievo apre con Hetemaj. Juve pareggia con Dybala su rigore

Sport

Torino, 12 settembre 2015 – Si è giocato stasera allo Juventus Stadium di Torino, l’anticipo di calcio valido per la terza giornata di campionato di serie A tra Juventus e Chievo Verona. Il Chievo ha segnato con Hetemaj già al 5′. Molte le occasioni della Juve che trova il gol del pareggio solo al minuto 83 su calcio di rigore segnato da Dybala.

La partita e i gol.

5′ – La Juventus parte molto male. Al 5′ minuto il Chievo va in rete allo Juventus Stadium con Hatemaj che insacca di destro dal limite dell’area sul cross rasoterra di Birsa (deviato da Barzagli): Buffon è battuto, Chievo in vantaggio. Hetemaj non segnava in Serie A da 134 partite, più precisamente dal 2 aprile 2011 (vs Bologna).

Subito tre occasioni per la Juventus. al 10′ Hernanes si libera e scarica il sinistro da fuori area: Bizzarri devia in corner. Un minuto dopo sinistro rasoterra di Pereyra che sfiora il palo lungo, con Bonucci che non riesce a intervenire sul pallone per un soffio. Al 13′ Hetemaj svirgola sul cross di Alex Sandro. Pereyra tira ma non inquadra lo specchio della porta. La Juventus reagisce ma il gol del pareggio non arriva.

Al 20′ ancora un’occasione per i bianconeri: azione confusa e alla fine è Dybala a calciare col sinistro dall’interno dell’area, senza però centrare la porta.

Al 31′ ancora occasione per la Juventus che vuole a tutti i costi il gol. Stacco di Sturaro sul cross morbido di Pereyra: tentativo alto sopra la traversa.

Al 52′ il Chievo rischia il raddoppio e solo un vero e proprio miracolo di Buffon evita il gol sulla girata mancina di Cesar da pochi passi.

Al 57′ la Juventus ha una tripla occasione: Pereyra calcia sul palo, Pogba ribatte a colpo sicuro da centro area ma Frey respinge col corpo, poi Dybala non inquadra la porta.

67′: Occasione per la Juventus: Cuadrado si inserisce pericolosamente in velocità dentro l’area del Chievo, ma viene anticipato al momento del tiro.

69′: Ancora occasione per la Juventus: Hernanes dalla distanza col destro: Bizzarri devia nuovamente in angolo.

82′: Rigore per la Juventus.  Cuadrado va giù sul contrasto con Cesar. Tira dagli unidici metri Dybala e mette in porta il gol del pareggio.

Classifica serie A dopo Juventus Chievo:
1 Chievo 3
2 Roma 3
3 Torino 2
4 Inter 2
5 Sassuolo 2
6 Palermo 2
7 Fiorentina 3
8 Sampdoria 2
9 Atalanta 2
10 Udinese 2
11 Milan 2
12 Lazio 2
13 Genoa 3
14 Napoli 2
15 Verona 2
16 Juventus 3
17 Bologna 2
18 Empoli 2
19 Carpi 2
20 Frosinone 3

Serie A. Anticipo Juventus-Chievo Verona. Orario e probabili formazioni. Allegri:”Bisogna fare tre punti”

Sport

Torino, 12 settembre 2015 – Si gioca oggi, sabato 12 settembre, alle ore 20:45 allo Juventus Stadium di Torino, l’anticipo di calcio valido per la terza giornata di campionato di serie A tra Juventus e Chievo Verona.

I bianconeri sono a corto di punti, zero assoluto in classifica e per i campioni d’Italia in carica questo non va bene. Di contro un Chievo Verona primo in classifica con punteggio pieno grazie alle vittorie in trasferta contro l’Empoli e in casa contro la blasonata Lazio.

La Juventus non può più sbagliare e Massimiliano Allegri lo sa benissimo: “Bisogna fare 3 punti in campionato. Il Chievo ha fatto bene, ha sei punti e verrà a Torino in modo spensierato, per fare punti e ottenere la vittoria. Sarà una gara delicata, bisogna essere bravi e cercare di difendere bene, cosa che non ci è riuscita ultimamente”.

Per la formazione in campo Allegri ha tutta la rosa al completo tranne Khedira. “Marchisio giocherà dal primo minuto, Morata dovrò valutare- annuncia Allegri – In questo momento bisogna pensare al Chievo, non al Manchester City. Dietro giochiamo a quattro, con Barzagli e Alex Sandro titolari”.

L’allenatore del Chievo Verona, Rolando Maran, assicura: “Il Chievo Verona “non parte battuto” e aggiunge “non giocheremo una partita difensiva. Non ne saremmo capaci. Sarà una partita bella e una sfida affascinante che proveremo a giocare nel migliore dei modi. La Juve è a zero punti solo per delle casualità ma ha un organico talmente forte da poter recuperare in fretta il terreno che ha perso in queste due giornate”.

Poi l’appello ai suoi ragazzi: “Voglio che il Chievo faccia il Chievo. Anche a Torino. I sei punti non ci faranno perdere la nostra dimensione. Non chiedetemi la formazione, non voglio dare nulla per scontato” ha concluso.

Probabili formazioni:
Juventus (4-3-1-2): Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Barzagli, Alex Sandro; Sturaro, Marchisio, Pogba; Hernanes; Morata, Dybala. All.: Allegri Squalificati: Rubinho (2), Evra (1) Indisponibili: Asamoah, Khedira

Chievo (4-4-2): Bizzarri; Frey, Dainelli, Cesar, Gobbi; Birsa, Rigoni, Hetemaj, Castro; Paloschi, Meggiorini. All.: Maran Squalificati: – Indisponibili: Radovanovic, Izco

Serie A. Anticipazioni derby Inter-Milan. Orario e probabili formazioni. Berlusconi:”Crediamo in Mihajlovic”

Sport

Milano, 12 settembre 2015 – Si gioca domani, domenica 13 settembre, alle ore 20:45 allo Stadio Giuseppe Meazza di Milano, l’anticipo di calcio valido per la terza giornata di campionato di serie A tra Inter e Milan.

Per il “derby della madonnina” i nerazzurri hanno tutta la voglia di conquistare i tre punti e restare a punteggio pieno in classifica grazie anche alle precedenti vittorie contro Carpi e Atalanta. Per il Milan solo tre punti in classifica conquistati con la vittoria di misura contro l’Empoli la scorsa giornata ma brucia ancora la sconfitta contro la Fiorentina in avvio di campionato.

L’allenatore dell’Inter, Roberto Mancini, a Gazzetta Tv tranquillizza i tifosi nerazzurri: “Icardi sta bene? Sì. Gioca domenica? Sì, sì. Miranda è da valutare, vedremo. O al massimo domenica mattina”.
Sul Milan Mancini ha le idee chiare: “Il Milan è da temere, Mihajlovic ha dato personalità. Bacca e Luiz Adriano sono due giocatori importanti. Noi abbiamo acquistato giocatori giovani che devono avere il tempo di crescere”.
Ambizioni scudetto? “Tutte le squadre possono pensare in grande, lo può fare anche l’Inter. Per arrivarci però bisogna lavorare molto” ha chiosato il tecnico nerazzurro.

Per il Milan ha parlato Paolo Berlusconi che ‘Milan Channel’ ha dichiarato: “Dobbiamo trovare l’assetto giusto a centrocampo. Noi crediamo in Mihajlovic, che è in piena sintonia con il presidente. Ora tocca a lui sistemare la squadra. Cerchiamo di affrontare il derby nel migliore dei modi”. Il Milan deve risolvere i problemi in mediana, apparsi piuttosto evidenti nelle prime due giornate. “E’ normale che arrivino poi momenti di sofferenza e più difficili – ha aggiunto Berlusconi- come ci è successo nelle ultime due stagioni. Quest’anno il cuore di mio fratello ha reagito perché non voleva più soffrire”.

Probabili formazioni:
Inter (4-3-3): Handanovic; Santon, Ranocchia, Murillo, Juan Jesus; Guarin, F. Melo, Kondogbia; Perisic, Icardi, Jovetic. All.: Mancini Squalificati: nessuno Indisponibili: Dodò, Biabiany, Miranda

Milan (4-3-1-2): Diego Lopez; Abate, Zapata, Romagnoli, De Sciglio; Poli, De Jong, Kucka; Bonaventura; Luiz Adriano, Bacca. All.: Mihajlovic Squalificati: nessuno Indisponibili: Menez, Niang, Antonelli, Bertolacci

Serie A. Anticipo Frosinone-Roma. Orario e probabili formazioni. Garcia:”Non mi lamento degli assenti”

Sport

Frosinone, 12 settembre 2015 – Si gioca oggi, sabato 12 settembre, alle ore 18:00 allo Stadio Comunale di Frosinone, l’anticipo di calcio valido per la terza giornata di campionato di serie A tra Frosinone e Roma.

Il Frosinone ha assolutamente bisogno dei tre punti visto l’attuale ultimo posto in classifica mentre la Roma va in trasferta forte dei suoi quattro punti, tre dei quali conquistati con la vittoria contro la Juventus nell’ultima giornata.

Il tecnico della Roma Rudi Garcia , offre un indizio su quella che sarà la formazione in campo: “Non mi lamento degli assenti, o schiero qualcuno al posto di chi non c’è o si cambia modulo: potremmo anche giocare con Totti e Dzeko insieme…”. “Per me non c’e’ una squadra tipo – aggiunge Garcia – ho una rosa di 25 giocatori, tutti importanti, ci sono 7 gare in 22 giorni e avrò bisogno di ognuno di loro”.
Sul portiere Garcia non ha dubbi: “Quest’anno non c’è un numero uno, sia Szczesny che De Sanctis meritano di andare in campo”.

L’allenatore del Frosinone, Roberto Stellone sa bene che bisogna lottare contro la Roma: “Affrontiamo una squadra con più qualità rispetto a noi e non possiamo giocarcela su quell’aspetto. Dobbiamo essere ordinati e non andare in bambola se la Roma prende il sopravvento. Ci vuole sacrificio”. Per Stellone bisogna anche correre molto in campo: “Loro riconquistano palla anche in maniera molto veloce, dovremo dare battaglia su ogni pallone”.

Per quanto riguarda il modulo Stellone preferisce tenerlo per sé e spera di avere al meglio Carlini e Gori così come Castillo ancora lontano dalla migliore condizione. “Noi con il Torino potevamo vincere la partita e poi c’è stato un passo indietro con l’Atalanta” ha concluso Stellone.

Probabili formazioni:
Frosinone (4-3-3): Leali; Rosi, Diakité, Blanchard, Pavlocic; Chibsah, Gori, Gucher; Paganini, D. Ciofani, Soddimo. All.: Stellone Squalificati: nessuno Indisponibili: Castillo
Roma (4-3-1-2): Szczesny; Florenzi, Manolas, Castan, Digne; De Rossi, Keita, Nainggolan; Totti; Salah, Dzeko. All.: Garcia Squalificati: nessuno Indisponibili: Strootman, Capradossi, Pjanic, Rüdiger