Archivi tag: Genoa

Calciomercato Genoa. Ufficiale: Alessio Cerci è nella rosa

Sport

Genoa, 22 gennaio 2016 – Alessio Cerci è ufficialmente un calciatore del Genoa di Enrico Preziosi.

Lo conferma la società calcistica ligure sul proprio sito ufficiale: “Il Genoa Cricket and Football Club comunica di aver acquisito da Ac Milan il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Alessio Cerci. La formula del trasferimento è a titolo temporaneo fino al termine della stagione attuale”.

L’ufficialità è arrivata dopo l’ottenimento del transfer proveniente dall’Atletico Madrid.

Gasperini ora potrà inserirlo già per la gara di Verona prevista per domenica prossima.

Diretta Serie A Genoa-Sampdoria 0-1. Rete di Soriano servito da Cassano. Tempo reale

Sport

Genova, 5 gennaio 2015 – Il campionato riparte dopo le feste di Natale, e la prima partita del nuovo anno è un derby tutto da vedere: Genoa-Sampdoria, incontro allo Stadio Luigi Ferraris, valido per diciottesima giornata di campionato di serie A.

L’incontro sarà trasmesso in tv sulle reti Sky Sport 1 HD e su Mediaset Premium nonché in diretta streaming su internet sulle piattaforme SkyGo e Premium Play.

La situazione in classifica per entrambi le squadre non è rosea ed entrambi vogliono i tre punti. Peggio sta il Genoa con soli 16 punti ad un passo dalla zona retrocessione. Non molti distante è la Samp con 20 punti.

Formazioni ufficiali
GENOA (4-3-3): Perin; Izzo, De Maio, Burdisso, Ansaldi; Rincon, Dzemaili, Ntcham; Lazovic, Pavoletti, Laxalt. All. Gasperini
SAMPDORIA (4-3-3): Viviano; De Silvestri, Zukanovic, Moisander, Regini; Barreto, Fernando, Soriano; Carbonero, Cassano, Eder. All. Montella

Telecronaca primo tempo
1′ strategia iniziale dei mister: Gasperini manda Pavoletti nel tridente con Lazovic e Laxalt; Montella si affida a Carbonero-Cassano-Eder.
1′ Gara interrota dopo appena 32 secondi per fumogeni in campo
4′ Riprende il gioco
9′ Occasione per il Genoa. Pavoletti, servito da calcio d’angolo, colpisce di testa ma il pallone finisce di poco a lato
14′ OCCASIONE SAMP! Punizione di Zukanovic, Perin la alza sopra la traversa.
18’goal GENOA – SAMPDORIA: 0-1, Gol della Sampdoria. Rete di Soriano. Cassano di prima la mette nel corridoio per Soriano che appena dentro l’area infila Perin. Si tratta del quinto gol di Soriano in questo campionato.

Risultato e Classifica serie A dopo Juventus-Chievo Verona 1-1. Chievo apre con Hetemaj. Juve pareggia con Dybala su rigore

Sport

Torino, 12 settembre 2015 – Si è giocato stasera allo Juventus Stadium di Torino, l’anticipo di calcio valido per la terza giornata di campionato di serie A tra Juventus e Chievo Verona. Il Chievo ha segnato con Hetemaj già al 5′. Molte le occasioni della Juve che trova il gol del pareggio solo al minuto 83 su calcio di rigore segnato da Dybala.

La partita e i gol.

5′ – La Juventus parte molto male. Al 5′ minuto il Chievo va in rete allo Juventus Stadium con Hatemaj che insacca di destro dal limite dell’area sul cross rasoterra di Birsa (deviato da Barzagli): Buffon è battuto, Chievo in vantaggio. Hetemaj non segnava in Serie A da 134 partite, più precisamente dal 2 aprile 2011 (vs Bologna).

Subito tre occasioni per la Juventus. al 10′ Hernanes si libera e scarica il sinistro da fuori area: Bizzarri devia in corner. Un minuto dopo sinistro rasoterra di Pereyra che sfiora il palo lungo, con Bonucci che non riesce a intervenire sul pallone per un soffio. Al 13′ Hetemaj svirgola sul cross di Alex Sandro. Pereyra tira ma non inquadra lo specchio della porta. La Juventus reagisce ma il gol del pareggio non arriva.

Al 20′ ancora un’occasione per i bianconeri: azione confusa e alla fine è Dybala a calciare col sinistro dall’interno dell’area, senza però centrare la porta.

Al 31′ ancora occasione per la Juventus che vuole a tutti i costi il gol. Stacco di Sturaro sul cross morbido di Pereyra: tentativo alto sopra la traversa.

Al 52′ il Chievo rischia il raddoppio e solo un vero e proprio miracolo di Buffon evita il gol sulla girata mancina di Cesar da pochi passi.

Al 57′ la Juventus ha una tripla occasione: Pereyra calcia sul palo, Pogba ribatte a colpo sicuro da centro area ma Frey respinge col corpo, poi Dybala non inquadra la porta.

67′: Occasione per la Juventus: Cuadrado si inserisce pericolosamente in velocità dentro l’area del Chievo, ma viene anticipato al momento del tiro.

69′: Ancora occasione per la Juventus: Hernanes dalla distanza col destro: Bizzarri devia nuovamente in angolo.

82′: Rigore per la Juventus.  Cuadrado va giù sul contrasto con Cesar. Tira dagli unidici metri Dybala e mette in porta il gol del pareggio.

Classifica serie A dopo Juventus Chievo:
1 Chievo 3
2 Roma 3
3 Torino 2
4 Inter 2
5 Sassuolo 2
6 Palermo 2
7 Fiorentina 3
8 Sampdoria 2
9 Atalanta 2
10 Udinese 2
11 Milan 2
12 Lazio 2
13 Genoa 3
14 Napoli 2
15 Verona 2
16 Juventus 3
17 Bologna 2
18 Empoli 2
19 Carpi 2
20 Frosinone 3

Serie A. Anticipo Juventus-Chievo Verona. Orario e probabili formazioni. Allegri:”Bisogna fare tre punti”

Sport

Torino, 12 settembre 2015 – Si gioca oggi, sabato 12 settembre, alle ore 20:45 allo Juventus Stadium di Torino, l’anticipo di calcio valido per la terza giornata di campionato di serie A tra Juventus e Chievo Verona.

I bianconeri sono a corto di punti, zero assoluto in classifica e per i campioni d’Italia in carica questo non va bene. Di contro un Chievo Verona primo in classifica con punteggio pieno grazie alle vittorie in trasferta contro l’Empoli e in casa contro la blasonata Lazio.

La Juventus non può più sbagliare e Massimiliano Allegri lo sa benissimo: “Bisogna fare 3 punti in campionato. Il Chievo ha fatto bene, ha sei punti e verrà a Torino in modo spensierato, per fare punti e ottenere la vittoria. Sarà una gara delicata, bisogna essere bravi e cercare di difendere bene, cosa che non ci è riuscita ultimamente”.

Per la formazione in campo Allegri ha tutta la rosa al completo tranne Khedira. “Marchisio giocherà dal primo minuto, Morata dovrò valutare- annuncia Allegri – In questo momento bisogna pensare al Chievo, non al Manchester City. Dietro giochiamo a quattro, con Barzagli e Alex Sandro titolari”.

L’allenatore del Chievo Verona, Rolando Maran, assicura: “Il Chievo Verona “non parte battuto” e aggiunge “non giocheremo una partita difensiva. Non ne saremmo capaci. Sarà una partita bella e una sfida affascinante che proveremo a giocare nel migliore dei modi. La Juve è a zero punti solo per delle casualità ma ha un organico talmente forte da poter recuperare in fretta il terreno che ha perso in queste due giornate”.

Poi l’appello ai suoi ragazzi: “Voglio che il Chievo faccia il Chievo. Anche a Torino. I sei punti non ci faranno perdere la nostra dimensione. Non chiedetemi la formazione, non voglio dare nulla per scontato” ha concluso.

Probabili formazioni:
Juventus (4-3-1-2): Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Barzagli, Alex Sandro; Sturaro, Marchisio, Pogba; Hernanes; Morata, Dybala. All.: Allegri Squalificati: Rubinho (2), Evra (1) Indisponibili: Asamoah, Khedira

Chievo (4-4-2): Bizzarri; Frey, Dainelli, Cesar, Gobbi; Birsa, Rigoni, Hetemaj, Castro; Paloschi, Meggiorini. All.: Maran Squalificati: – Indisponibili: Radovanovic, Izco

Serie A. Anticipazioni derby Inter-Milan. Orario e probabili formazioni. Berlusconi:”Crediamo in Mihajlovic”

Sport

Milano, 12 settembre 2015 – Si gioca domani, domenica 13 settembre, alle ore 20:45 allo Stadio Giuseppe Meazza di Milano, l’anticipo di calcio valido per la terza giornata di campionato di serie A tra Inter e Milan.

Per il “derby della madonnina” i nerazzurri hanno tutta la voglia di conquistare i tre punti e restare a punteggio pieno in classifica grazie anche alle precedenti vittorie contro Carpi e Atalanta. Per il Milan solo tre punti in classifica conquistati con la vittoria di misura contro l’Empoli la scorsa giornata ma brucia ancora la sconfitta contro la Fiorentina in avvio di campionato.

L’allenatore dell’Inter, Roberto Mancini, a Gazzetta Tv tranquillizza i tifosi nerazzurri: “Icardi sta bene? Sì. Gioca domenica? Sì, sì. Miranda è da valutare, vedremo. O al massimo domenica mattina”.
Sul Milan Mancini ha le idee chiare: “Il Milan è da temere, Mihajlovic ha dato personalità. Bacca e Luiz Adriano sono due giocatori importanti. Noi abbiamo acquistato giocatori giovani che devono avere il tempo di crescere”.
Ambizioni scudetto? “Tutte le squadre possono pensare in grande, lo può fare anche l’Inter. Per arrivarci però bisogna lavorare molto” ha chiosato il tecnico nerazzurro.

Per il Milan ha parlato Paolo Berlusconi che ‘Milan Channel’ ha dichiarato: “Dobbiamo trovare l’assetto giusto a centrocampo. Noi crediamo in Mihajlovic, che è in piena sintonia con il presidente. Ora tocca a lui sistemare la squadra. Cerchiamo di affrontare il derby nel migliore dei modi”. Il Milan deve risolvere i problemi in mediana, apparsi piuttosto evidenti nelle prime due giornate. “E’ normale che arrivino poi momenti di sofferenza e più difficili – ha aggiunto Berlusconi- come ci è successo nelle ultime due stagioni. Quest’anno il cuore di mio fratello ha reagito perché non voleva più soffrire”.

Probabili formazioni:
Inter (4-3-3): Handanovic; Santon, Ranocchia, Murillo, Juan Jesus; Guarin, F. Melo, Kondogbia; Perisic, Icardi, Jovetic. All.: Mancini Squalificati: nessuno Indisponibili: Dodò, Biabiany, Miranda

Milan (4-3-1-2): Diego Lopez; Abate, Zapata, Romagnoli, De Sciglio; Poli, De Jong, Kucka; Bonaventura; Luiz Adriano, Bacca. All.: Mihajlovic Squalificati: nessuno Indisponibili: Menez, Niang, Antonelli, Bertolacci

Serie A. Anticipo Frosinone-Roma. Orario e probabili formazioni. Garcia:”Non mi lamento degli assenti”

Sport

Frosinone, 12 settembre 2015 – Si gioca oggi, sabato 12 settembre, alle ore 18:00 allo Stadio Comunale di Frosinone, l’anticipo di calcio valido per la terza giornata di campionato di serie A tra Frosinone e Roma.

Il Frosinone ha assolutamente bisogno dei tre punti visto l’attuale ultimo posto in classifica mentre la Roma va in trasferta forte dei suoi quattro punti, tre dei quali conquistati con la vittoria contro la Juventus nell’ultima giornata.

Il tecnico della Roma Rudi Garcia , offre un indizio su quella che sarà la formazione in campo: “Non mi lamento degli assenti, o schiero qualcuno al posto di chi non c’è o si cambia modulo: potremmo anche giocare con Totti e Dzeko insieme…”. “Per me non c’e’ una squadra tipo – aggiunge Garcia – ho una rosa di 25 giocatori, tutti importanti, ci sono 7 gare in 22 giorni e avrò bisogno di ognuno di loro”.
Sul portiere Garcia non ha dubbi: “Quest’anno non c’è un numero uno, sia Szczesny che De Sanctis meritano di andare in campo”.

L’allenatore del Frosinone, Roberto Stellone sa bene che bisogna lottare contro la Roma: “Affrontiamo una squadra con più qualità rispetto a noi e non possiamo giocarcela su quell’aspetto. Dobbiamo essere ordinati e non andare in bambola se la Roma prende il sopravvento. Ci vuole sacrificio”. Per Stellone bisogna anche correre molto in campo: “Loro riconquistano palla anche in maniera molto veloce, dovremo dare battaglia su ogni pallone”.

Per quanto riguarda il modulo Stellone preferisce tenerlo per sé e spera di avere al meglio Carlini e Gori così come Castillo ancora lontano dalla migliore condizione. “Noi con il Torino potevamo vincere la partita e poi c’è stato un passo indietro con l’Atalanta” ha concluso Stellone.

Probabili formazioni:
Frosinone (4-3-3): Leali; Rosi, Diakité, Blanchard, Pavlocic; Chibsah, Gori, Gucher; Paganini, D. Ciofani, Soddimo. All.: Stellone Squalificati: nessuno Indisponibili: Castillo
Roma (4-3-1-2): Szczesny; Florenzi, Manolas, Castan, Digne; De Rossi, Keita, Nainggolan; Totti; Salah, Dzeko. All.: Garcia Squalificati: nessuno Indisponibili: Strootman, Capradossi, Pjanic, Rüdiger

Serie A. Anticipo Fiorentina-Genoa. Orario e probabili formazioni. Gasperini:”Siamo pronti a cominciare dalla Fiorentina”

Sport

Firenze, 12 settembre 2015 – Si gioca oggi, sabato 12 settembre, alle ore 18:00 allo Stadio Artemio Franchi di Firenze, l’anticipo di calcio valido per la terza giornata di campionato di serie A tra Fiorentina e Genoa.

Una partita importante per entrambe le squadre che vengono da una vittoria e una sconfitta e in classifica sono appaiati con soli tre punti.

Il tecnico del Genoa, Gian Piero Gasperini, guarda già avanti: “Dopo la trasferta di Firenze, affronteremo Lazio, Juventus e Milan. Meglio togliersele subito. Sappiamo che saranno quattro gare molto complicati, ma siamo pronti a cominciare dalla Fiorentina”.

Poi Gasp fa un plauso ai tifosi: “Avvertiamo che c’è tanto entusiasmo intorno alla squadra e anche la partita col Verona è stata apprezzata. Vogliamo regalare ancora le stesse emozioni”.

Paulo Sousa, allenatore della Fiorentina, conta sul ritorno di Pepito Rossi dal primo minuto: “Deve trovare la continuità, è stato 2 anni senza giocare. Cerchiamo di arrivare all’ultimo obiettivo di averlo al 100% per poter dare la qualità”. Sousa poi ha parlato anche di Blaszczykowski: “Kuba è un giocatore dal passato molto importante, sono sicuro che ci aiuterà molto”. In generale sulla partita di oggi ha dichiarato: “Finora abbiamo fatto un buon lavoro, ma questo non basta. Noi dobbiamo dimostrare di essere sempre pronti, senza accontentarci mai. Non dobbiamo porci mai alcun limite”.

Probabili formazioni:
Fiorentina (4-2-3-1): Tatarusanu; Tomovic, Rodriguez, Astori, Marcos Alonso; Borja Valero, Mario Suarez; Gilberto, Ilicic, Bernardeschi; Rossi. All.: Sousa Squalificati: – Indisponibili: Bakic

Genoa (3-4-1-2): Lamanna; De Maio, Burdisso, Izzo; Cissokho, T. Costa, Rincon, Laxalt; Ntcham; Pandev, Perotti. All.: Gasperini Squalificati: nessuno Indisponibili: Perin, Tambè, Munoz, Pavoletti, Ansaldi, Gakpé. Confermatissimo il giovane Ntcham: “Ha 19 anni – ha detto Gasperini -ma sta giocando con la sicurezza di un giocatore affermato”.