Archivi tag: Inter

Calcio: l’Inter è diventata cinese. Moratti esce dal club

Sport

E’ Ufficiale. Dopo giorni di trattative il club di calcio Inter (abbreviativo di Football Club Internazionale Milano) è diventato cinese.

L’ufficialità della nuova proprietà asiatica è arrivata dalla conferenza di Nanchino: “Inter e Suning Holdings Group annunciano con soddisfazione la firma di una storica partnership strategica. Suning acquisirà la maggioranza dell’Inter, club riconosciuto in tutto il mondo tra i più prestigiosi per storia e tradizione”.

“International Sports Capital sarà azionista di minoranza unica, con Erick Thohir che continuerà alla guida del club come presidente. Internazionale Holding cesserà di essere azionista, con Massimo Moratti che uscirà dal club”.

Si tratta di un passaggio storico per la squadra milanese e solo pochi mesi fa Eric Thohir aveva smentito voci di vendita della società.

Anticipo Serie A. Empoli Roma 1-3. Classifica provvisoria di serie A

Sport

Empoli, 27 febbraio 2016 – La Roma di Spalletti passa nella trasferta di Empoli nell’anticipo della ventisettesima giornata di campionato di serie A.

Si tratta del sesto successo di fila per i giallorossi che con i tre punti di oggi si piazzano al terzo posto nella classifica di serie A.

Subito in gol El Shaarawy al quinto minuto del primo tempo con discesa e destro a giro all’incrocio dei pali. L’Empoli trova il gol del pareggio al 22′ grazie all’autogol di Zukanovic dopo la respinta di Szczesny su cross di Mario Rui.

La Roma rimonta al 27′ con Pjanic che prima tira di punizione, poi sulla respinta della barriera tira in porta. L’Empoli non è mai preoccupante e nella ripresa al 74′ El Shaarawy approfitta della respinta troppo corta di Skorupski sul diagonale di Salah e segna il terzo gol.

Classifica provvisoria di serie A dopo Empoli-Roma 1-3
Juventus 58, Napoli 57, Roma 53, Fiorentina 52, Inter 48, Milan 44, Sassuolo 38, Lazio 37, Bologna 34, Empoli 34, Torino 32, Chievo Verona 31, Atalanta 29, Genoa 28, Udinese 27, Palermo 26, Sampdoria 25, Frosinone 23, Carpi 20, Hellas Verona 18.

Inter. Erick Thohir smentisce vendita club nerazzurro

Sport

Smentita ufficialmente la vendita del club nerazzurro. Dal primo marzo Giovanni Gardini diventa il nuovo direttore generale dell’Inter
Milano 25 febbraio 2016 – Erick Thohir non vuole vendere l’Inter e smentisce attraverso una nota ufficiale le ultime indiscrezioni “riportate da alcuni media secondo i quali il presidente nerazzurro starebbe considerando la vendita del club”.

La società “nega categoricamente che il presidente e azionista di maggioranza Erick Thohir stia prendendo in considerazione l’ipotesi di cedere il suo 70% di quote del club o parte di esso. Ma stia cercando potenziali futuri partner commerciali in Asia”.

Intanto cambia il vertice della direzione generale: dal 1° marzo Giovanni Gardini lascia l’Hellas Verona per diventare il nuovo direttore generale dell’Inter.

La conferma arriva anche con una nota dell’Hellas Verona secondo la quale “con rescissione consensuale del contratto dal 1° marzo, Giovanni Gardini non ricoprirà più il ruolo di direttore generale”. Il presidente Maurizio Setti: “Sono orgoglioso del percorso fatto al fianco di un professionista quale Giovanni e sono felice che un club blasonato come l’Inter abbia scelto un dirigente cresciuto insieme a noi.

Serie A: Inter Sampdoria. Mancini: “Vogliamo il terzo posto”

Sport

Roberto Mancini vuole il terzo posto in classifica e lo dice chiaramente alla vigilia di Inter-Sampdoria, incontro valido per la ventiseiesima giornata di campionato di serie A e che si gioca domani sera alle 20:45 allo Stadio Meazza in diretta su Sky e Mediaset Premium.

“Il ritiro? Non c’è stato niente di punitivo, era giusto cercare di cambiare e far virare questa situazione negativa”. Mancini contro la sua ex squadra vuole vincere: “Abbiamo bisogno di qualche vittoria consecutiva per uscir fuori da questo momento delicato, nulla è perso per il terzo posto”.

Su Mourihno: “Moratti può invitare chi vuole a San Siro…”.

Sulla presenza di Mou a San Siro parla anche Erick Thohir: “Ha fatto la storia dell’Inter, ma noi adesso abbiamo Mancini, che a sua volta ha scritto la storia del nostro club. Credo che possa portarci in Champions League”.

Ma i punti servono anche a Vincenzo Montella che non ha certo dimenticato l’ultima vittoria della Samp a San Siro: “Noi non possiamo permetterci di perdere, abbiamo bisogno assolutamente di punti”. “Sono passati tanti anni, sarà il caso di tornare a vincere”. Meglio trovare una squadra in crisi o trovarla arrabbiata? “L’Inter è in difficoltà rispetto all’inizio, ma noi dobbiamo pensare a continuare a crescere nel gioco”. Salvezza? “Ci salveremo se torneremo a vincere”.

Su Eder? “E’ un ex ormai, ha fatto la sua scelta, grazie per quello che ha fatto alla Sampdoria, ma ora pensiamo a noi”.

Anticipo Inter-Sassuolo 0-1. A rischio il primo posto in classifica Serie A

Sport

Milano, 10 gennaio 2016 – Passo falso dell’Inter che in casa perde contro il Sassuolo per 0-1. Tre punti persi per i nerazzurri che mettono a serio rischio il primo posto in classifica e il titolo di Campione d’Inverno. La squadra di Roberto Mancini è infatti ad un solo punto dal Napoli che affronterà in trasferta il Frosinone e avrà la possibilità di raggiungere la vetta solitaria. Occasione sprecata per la Fiorentina, anch’essa con 38 punti ma che ha perso la sfida contro la Lazio nell’anticipo del sabato.

Tre punti preziosissimi per il Sassuolo che sbanca San Siro con rigore al 5′ di recupero e si piazza provvisoriamente al sesto posto in classifica sopra il Milan.

L’incontro: Inter pericolosa con Icardi e Ljajic ma è Handanovic a volare su una punizione di Sansone. Consigli grande su Ljajic in due occasioni a cavallo dell’intervallo e super anche su Kondogbia, poi è Peluso a salvare su Palacio a porta vuota.

Handanovic salva su Floro Flores. Consigli super di nuovo su Ljajic e Jovetic. Nel recupero fallo di Miranda e rigore di Berardi al 95′.

Classifica provvisoria serie A dopo Inter-Sassuolo 0-1:
1 Inter 39, 2 Napoli 38, 3 Fiorentina 38, 4 Juventus 36, 5 Roma 34, 6 Sassuolo 31, 7 Milan 29, 8 Empoli 27, 9 Lazio 27, 10 Atalanta 24, 11 Udinese 24, 12 Chievo Verona, 23, 13 Sampdoria 23, 14 Torino 22, 15 Bologna 22, 16 Palermo 18, 17 Genoa 16, 18 Frosinone 15, 19 Carpi 14, 20 Hellas Verona 8.

Calcio Serie A. Anticipazioni Napoli Inter. Cancelli San Paolo aperti dalle 16:30 per controlli.

Sport

Napoli, 30 novembre 2015 – Si gioca stasera alle 21:00 al San Paolo il big match tra Napoli e Inter valido per la quattordicesima giornata di campionato di serie A.

Un match che già per molti significa gara scudetto e che avverrà tra eccezionali misure di sicurezza con 700 uomini schierati e controlli che inizieranno già alle 16:30 quando i cancelli del San Paolo di Napoli saranno aperti. Diretta tv e live streaming Sky, Mediaset Premium e Serie A Tim TV.

Per Napoli e Inter si tratta di tre punti preziosissimi che conquistati dai partenopei faranno sì che il Napoli vada in testa alla classifica di Serie A superando proprio i nerazzurri attualmente con in testa con due punti di vantaggio.

Il Mister partenopeo Sarri in conferenza stampa ha dichiarato: “Domani sarà una partita bella da giocare. L’Inter è una squadra di qualità, solidità e fisicità. Noi cercheremo di imporre la nostra idea di calcio. E’già tanto poter sfidare la capolista a due punti di distanza.

Mancini:”In queste partite i giocatori devono mettere tutto, essere accorti quando serve ed attaccare in tanti per fare gol. Al momento noi siamo davanti, siamo primi e questo è molto importante. Sarà un test importante perché per la prima volta giochiamo uno scontro diretto lontano da San Siro ma siamo alla quattordicesima, ci sono quattro squadre molto vicine perciò non cambierà nulla alla fine della partita, probabilmente saremo tutti in lotta fino alla fine”

Probabili formazioni Napoli-Inter posticipo 14a giornata Serie A 2015/2016:

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Higuain, Insigne. A disp.: Rafael, Gabriel, Strinic, Henrique, Maggio, Chiriches, Luperto, Valdifiori, David Lopez, Chalobah, El Kaddouri, Mertens. All.: Sarri. Indisponibili: Gabbiadini.

INTER (4-3-3): Handanovic; Nagatomo, Miranda, Murillo, Juan Jesus; Guarin, Medel, Felipe Melo; Jovetic, Icardi, Perisic. A disp.: Carrizo, Berni, Ranocchia, Montoya, Telles, D’Ambrosio, Biabiany, Brozovic, Gnoukouri, Ljajic, Palacio, Manaj. All.: Mancini. Indisponibili: Vidic, Santon, Kondogbia. Previsioni meteo a seguire. […]

Previsioni meteo: cielo sereno sopra il San Paolo di Napoli con tasso di umidità intorno al 70%.

Posticipo Serie A. Inter-Fiorentina 1-4. Handanovic:”il rigore si poteva non dare”

Sport

Milano, 28 settembre 2015 – Passo falso dell’Inter al San Siro travolto dalla Fiorentina per 4-1. I viola, grazie ai tre punti conquistati a Milano, agganciano i nerazzurri in testa alla classifica di serie A.

Fiorentina subito in gol al 4′ su calcio di rigore per fallo di Handanovic su Kalinic e convertito in rete da Ilicic. Lo sloveno poi tenta al 18′ ma Handanovic respinge e Kalinic segna. Ancora il croato a segno al 23′, in scivolata su bel cross di Alonso. Al 31′ Inter in dieci uomini per il rosso fischiato a Miranda per fallo su Kalinic.
Nel secondo tempo Icardi segna al 60′ e 16 minuti dopo arriva il terzo gol di Kalinic per il risultato definitivo.

Handanovic: Il rigore si poteva anche non dare – : “Ho sbagliato e mi assumo le mie responsabilità, ma il rigore si poteva anche non dare, Kalinic va a terra prima che io lo tocchi” ha commentato il portiere sloveno. “E’ stata una serata storta, sotto tutti i punti di vista. Dimentichiamola e andiamo avanti”.

Kalinic: Scudetto? Vinciamo e poi vediamo – “Aspettavamo tanto questo match per vedere a che punto eravamo. Abbiamo vinto grazie alla pressione. E più facile se non si fanno giocare gli avversari”. “Se pensiamo allo scudetto? E’ presto, ci sono ancora tante partite. Vinciamo il più possibile, poi vediamo”.