Archivi tag: Juventus

Bologna Juventus 0-0. la Juve fermata a Bologna. A rischio il primo posto. Classifica provvisoria serie A

Sport

Termina con il risultato di 0-0 tutto sommato giusto l’anticipo di Serie A tra Bologna-Juventus valido per la ventiseiesima giornata di campionato.

Con il pareggio i bianconeri terminano la striscia di successi consecutivi di 15 incontri vinti di fila l’unico punto conquistato stasera allo Stadio Dall’Ara li pone soltanto a +2 dal Napoli di Sarri che lunedì al San Paolo si giocherà il ritorno in vetta alla classifica contro il Milan.

L’incontro: primo tempo equilibrato, con poche emozioni. Il Bologna diventa pericoloso con un tiro di Destro, Buffon respinge sui piedi di Donsah, palla fuori. Nella Juve doppia chance per Evra che però non trova il gol.

Nella ripresa il Bologna controlla facilmente e per la Juve solo un paio di lampi di Pogba.

Classifica provvisoria serie A dopo Bologna-Juventus 0-0

1 Juventus 58, 2 Napoli 56, 3 Fiorentina 49, 4 Roma 47, 5 Inter 45, 6 Milan 43, 7 Lazio 36, 8 Sassuolo 35, 9 Empoli 34, 10 Bologna 34, 11 Chievo Verona 31, 12 Torino 31, 13 Atalanta 29, 14 Udinese 27, 15 Palermo 26, 16 Genoa 25, 17 Sampdoria 25, 18 Frosinone 22, 19 Carpi 19, 20 Hellas Verona 15.

Juventus Napoli 1-0. Gol nel finale e primo posto in classifica per i bianconeri

Sport

Insigne: la sconfitta ci fa male. Zaza: siamo noi i più forti
Torino, 14 febbraio 2016 – La Juventus batte di misura il Napoli con un gol nel finale nell’anticipo di ieri sera al Juventus Stadium di Torino.

Tre punti preziosi che permettono ai bianconeri di scavalcare i partenopei in classifica e raggiungere così il primo posto.

L’incontro ha visto il Napoli giocare alto e Allegri ha schierato il 4-4-2. Partita equilibrata con spunti da entrambe le squadre. Il primo tempo termina con le difese che hanno fatto meglio degli attaccanti.

A inizio ripresa il Napoli continua a crederci e un guizzo di Insigne mette in difficoltà il portiere bianconero Buffon che però c’è. Al 62′ Pogba serve Dybala ma il tiro è alto. All’80’ci prova Hamsik che sfiora l’incrocio. Mentre la Juve sembra accontentarsi Zaza beffa il Napoli con un sinistro da fuori all’ 88′.

Insigne: la sconfitta ci fa male – “Non era una partita decisiva, mancano ancora 13 gare e noi continueremo a dare il massimo per arrivare il più in alto possibile”. Così Lorenzo Insigne, dopo l’ 1-0 in casa della Juventus. “E’ successo quell’episodio del gol deviato, ma ora dobbiamo guardare avanti a partire dalla sfida di giovedì in Europa League. Noi siamo convinti di essere un grande gruppo,siamo venuti a Torino ad imporre il nostro gioco come ci chiede Sarri”.
“E’ una sconfitta che fa male, ma bisogna continuare a dare il massimo. Gli spazi erano pochissimi, a mio giudizio però abbiamo fatto una bella partita”.

Zaza: siamo noi i più forti – “Mi sono reso conto dell’importanza del gol appena l’ho fatto. Il campionato non è ancora finito, il Napoli è molto forte. Però adesso siamo davanti, dipende da noi e siamo molto contenti”. Queste le parole di Simone Zaza, match winner di Juventus-Napoli. “I record danno delle soddisfazioni, ma l’obiettivo è vincere lo scudetto. Abbiamo battuto la prima in classifica, ora siamo noi i più forti.Io spero sempre di mettere in difficoltà il mister e di farmi trovare pronto quando serve” conclude.

Anticipazioni Juventus Napoli. Allegri: non è una sfida decisiva

Sport

Torino, 12 febbraio 2016 – La Juventus e Napoli si stanno preparando per la grande sfida di campionato di Serie A in previsione domani sera allo Juventus Stadium di Torino.

Che i bianconeri di Allegri vogliono a tutti i costi il primo posto traspare dalle parole di Paul Pogba che ai microfoni di Skysport suona la carica: “Dobbiamo prendere le partite una per volta, ma per noi non essere primi è come uno schiaffo. Quello che conta però è come saremo a fine campionato”.

Intanto Sami Khedira potrebbe non essere della rosa sabato sera. Il tedesco non si è allenato insieme ai suoi compagni e sta lavorando per recuperare il più in fretta possibile, in vista anche degli impegni di Champions League, ma se non dovesse rientrare in gruppo nella seduta di venerdì, Allegri potrebbe non prenderlo in considerazione per la partita di campionato contro i partenopei e magari sostituirlo con Sturaro.

Allegri: non è una sfida decisiva – Per Massimiliano Allegri quella contro il Napoli “non sarà una partita che deciderà il campionato, dopo ce ne saranno altre tredici e quindi ci saranno altri 39 punti a disposizione”. Certo che “più si va avanti e più la pressione aumenta. Dovremo affrontare la partita senza ansia, sapendo che dovremo fare una grande prestazione”.
“Il Napoli sta facendo un grande campionato, ha 56 punti e quindi sta dimostrando tutto il suo valore. Rispetto a loro, siamo sulla stessa linea dell’anno scorso e in questo momento lo scontro diretto dell’andata fa la differenza” conclude.

Anche sul fronte del Napoli si sente la tensione della sfida importante che potrebbe valere lo scudetto. Una tensione non certo celata dal nuovo difensore degli azzurri di Sarri, Vaso Regini secondo il quale quella con la Juventus “sarà una partita importante, da qui in avanti sarà sempre come se fosse una finale. Dobbiamo andare sempre al massimo”. “Higuain – continua – è l’attaccante più completo del mondo, non vedo attaccanti più forti di lui. Mi aveva impressionato già l’anno scorso, posso confermare questa sensazione allenandomi con lui tutti i giorni”.

Anticipazioni Juventus Napoli. Khedira non si è allenato. Pogba a Skysport: “non essere primi è uno schiaffo”

Sport

Torino, 11 febbraio 2016 – La Juventus e Napoli si stanno preparando per la grande sfida di campionato di Serie A in previsione sabato sera allo Juventus Stadium di Torino.

Che i bianconeri di Allegri vogliono a tutti i costi il primo posto traspare dalle parole di Paul Pogba che ai microfoni di Skysport suona la carica: “Dobbiamo prendere le partite una per volta, ma per noi non essere primi è come uno schiaffo. Quello che conta però è come saremo a fine campionato”.

Intanto Sami Khedira potrebbe non essere della rosa sabato sera. Il tedesco non si è allenato insieme ai suoi compagni e sta lavorando per recuperare il più in fretta possibile, in vista anche degli impegni di Champions League, ma se non dovesse rientrare in gruppo nella seduta di venerdì, Allegri potrebbe non prenderlo in considerazione per la partita di campionato contro i partenopei e magari sostituirlo con Sturaro.

Serie A. Diretta tv e streaming. Juventus-Milan: le formazioni ufficiali

Sport

Torino, 18 novembre 2015 – Cresce l’attesa per Juventus-Milan, incontro valido per la tredicesima giornata di campionato di Serie A che si disputerà stasera alle 20:45 allo Juventus Stadium di Torino con diretta TV su Sky e Mediaset Premium e in streaming su SkyGo e Premium Play.

Si tratta di un incontro chiave per capire se la Juventus è davvero maturata in questo campionato per tornare alle vette di cui è abituata.

Alvaro Morata ,calciatore spagnolo, attaccante della Juventus e della Nazionale spagnola ha dichiarato al sito della Juve: “Quella contro il Milan è storicamente la Partita del calcio italiano. Noi non siamo partiti bene, ma non era semplice dopo aver cambiato tutti questi giocatori. Adesso pensiamo solo a vincere per andare avanti in classifica, abbiamo ancora tanta fame di vittorie. L’obiettivo? Tornare in testa alla classifica, è quello il nostro posto. Quest’anno ci sono almeno quattro o cinque squadre che possono lottare per lo scudetto, il campionato è diventato molto più difficile”.

Sulla Champion League Morata ha dichiarato “Siamo capitati in un girone molto duro, ma siamo partiti meglio rispetto all’anno scorso. Adesso ci aspettano le ultime due partite che saranno importantissime, vogliamo vincere a tutti i costi. Il Manchester City? E’ una delle squadre più forti d’Europa, sarà una grande serata di calcio”.

Parole anche per i tragici fatti di Parigi: “E’ stata una sofferenza incredibile, quello che è successo è una vera tragedia . Il mio pensiero e quello di tutta la squadra è rivolto alle famiglie delle vittime e a tutti coloro che stanno soffrendo in questi giorni”.

Formazioni ufficiali

JUVENTUS (4-3-1-2): Buffon; Lichtsteiner, Barzagli, Chiellini, Evra; Sturaro, Marchisio, Pogba; Hernanes; Mandzukic, Dybala. All. Allegri

MILAN (4-3-3): Donnarumma; Abate, Alex, Romagnoli, Antonelli; Kucka, Montolivo, Bonaventura; Cerci, Bacca, Niang. All. Mihajlovic

Serie A. Anticipazioni Juventus-Milan. Alvaro Morata: “contro il Milan è La partita del calcio italiano”

Sport

Torino, 18 novembre 2015 – Cresce l’attesa per Juventus-Milan, incontro valido per la tredicesima giornata di campionato di Serie A che si disputerà domenica prossima alle 20:45 allo Juventus Stadium di Torino con diretta TV su Sky e Mediaset Premium e in streaming su SkyGo e Premium Play.

Si tratta di un incontro chiave per capire se la Juventus è davvero maturata in questo campionato per tornare alle vette di cui è abituata.

Alvaro Morata ,calciatore spagnolo, attaccante della Juventus e della Nazionale spagnola ha dichiarato al sito della Juve: “Quella contro il Milan è storicamente la Partita del calcio italiano. Noi non siamo partiti bene, ma non era semplice dopo aver cambiato tutti questi giocatori. Adesso pensiamo solo a vincere per andare avanti in classifica, abbiamo ancora tanta fame di vittorie. L’obiettivo? Tornare in testa alla classifica, è quello il nostro posto. Quest’anno ci sono almeno quattro o cinque squadre che possono lottare per lo scudetto, il campionato è diventato molto più difficile”.

Sulla Champion League Morata ha dichiarato “Siamo capitati in un girone molto duro, ma siamo partiti meglio rispetto all’anno scorso. Adesso ci aspettano le ultime due partite che saranno importantissime, vogliamo vincere a tutti i costi. Il Manchester City? E’ una delle squadre più forti d’Europa, sarà una grande serata di calcio”.

Parole anche per i tragici fatti di Parigi: “E’ stata una sofferenza incredibile, quello che è successo è una vera tragedia . Il mio pensiero e quello di tutta la squadra è rivolto alle famiglie delle vittime e a tutti coloro che stanno soffrendo in questi giorni”.

Champions League. Juventus batte Siviglia 2-0. Allegri:”Nessun sassolino da togliermi”

Sport

Minsk, 01 ottobre 2015 – La Juventus ha battuto il Siviglia per 2-0 e resta a punteggio pieno segnando la prima vittoria casalinga della stagione.

Juve parte in quarta con Khedira dal 1′ ma il Siviglia si organizza bene. Morata sblocca al 41’con un bel colpo di testa su cross di Barzagli e mette a segno il quinto gol consecutivo in Champions (eguagliato Del Piero).

La Juve si sblocca e nella ripresa potrebbe raddoppiare subito con due tentativi al 51′ e 63′ con Rico para su Dybala. Il Siviglia si scompone in campo e Zaza ne approfitta per segnare in contropiede al 87′.

Soddisfatto Massimiliano Allegri ma non si tratta di rivincita personale: “Non ho da togliermi sassolini, credo in quello che faccio e non vedo perché mi devo preoccupare. Le mie battute? possono risultare antipatiche o simpatiche, sono toscano, ma questo non è un mio problema”.

Zaza, autore del secondo gol bianconero: “Ho sfruttato l’occasione. Ora recuperiamo in campionato”