Archivi tag: meteo valdera

allerta meteo arancio per vento forte 21 novembre

Una intensa perturbazione interesserà la Toscana a partire dalla sera di oggi e durante la giornata di domani, sabato, con precipitazioni sparse, forti venti occidentali, mareggiate e un sensibile calo termico nella seconda parte di sabato che porterà anche delle deboli nevicate oltre 700-800 metri di quota in appennino.
VENTO: oggi, venerdì, vento da sud-ovest in rinforzo con forti raffiche sulla costa centrale, sui crinali appenninici e sulle zone sottovento. Domani, sabato, vento occidentale in ulteriore rinforzo con raffiche molto forti sulla costa centrale e zone interne, e superiori sui crinali appenninici e sulle zone sottovento.

Il CFR ha emesso dalle 00.00 alle 18.00 di domani sabato 21 novembre un’allerta meteo arancio per vento forte

Cattura

DESCRIZIONE DEGLI SCENARI DI EVENTO PREVISTI

Criticità Arancione: Sono previsti fenomeni molto intensi, pericolosi per l’incolumità delle persone, con danni sui beni a carattere diffuso.
Sono probabili blackout elettrici e telefonici, caduta di rami e alberi, cornicioni e tegole, danneggiamenti alle strutture provvisorie ed in maniera isolata agli edifici, prolungati problemi alla circolazione stradale e ai collegamenti aerei e marittimi.

NORME DI AUTOPROTEZIONE

Si ricordano le principali norme di comportamento in caso di vento forte:

evita le zone esposte, guadagnando una posizione riparata rispetto al possibile distacco di oggetti esposti o sospesi e alla conseguente caduta di oggetti anche di piccole dimensioni e relativamente leggeri, come un vaso o una tegole;

evita con particolare attenzione le aree verdi e le strade alberate.

particolare attenzione per le attività all’aperto, mettere in sicurezza strutture precarie (gazebo, ponteggi, verande….)

per ulteriori indicazioni si rimanda alla pagina “cosa fare in caso di”

criticità codice giallo per pioggia e temporali 4 novembre

Il Centro funzionale ha emesso un bollettino di criticità codice giallo per tutta la giornata di domani mercoledì 4 novembre che interesserà il territorio dell’Unione Valdera escluso i Comuni dell’Alta Valdera

FENOMENI PREVISTI

Una perturbazione interesserà la toscana a partire dalle prime ore di mercoledì con precipitazioni sparse, localmente anche di forte intensità, in particolare lungo la fascia costiera .
PIOGGIA: domani, mercoledì, a partire dalle prime ore della giornata possibilità di precipitazioni lungo la fascia costiera, in estensione alle zone interne durante la mattinata e nel corso del pomeriggio. Le precipitazioni, in particolar modo lungo la fascia costiera in mattinata potranno assumere anche carattere di temporale, localmente di forte intensità e persistente.
Si prevedono cumulati significativi sulla costa centrale, sino a puntualmente elevati sull’arcipelago e sulla fascia costiera, dove sono possibili i temporali più forti. Le intensità saranno in generale moderate, sino a forti o molto forti in occasione dei temporali più intensi.
TEMPORALI: possibili temporali forti, localmente persistenti e accompagnati da intense precipitazioni con accumuli anche elevati in poche ore, oltre che elevato numero di fulminazioni, forti colpi di vento e grandinate

CatturaSI RACCOMANDA PRUDENZA ALLA GUIDA E NELLE ATTIVITA’ ALL’APERTO

ADOTTARE MISURE DI MITIGAZIONE E MAGGIORE CAUTELA NELLE ZONE SOGGETTE AD ALLAGAMENTI PER CRITICITA’ DEL RETICOLO IDRAULICO MINORE O FOGNARIO

IL CENTRO SITUAZIONI DELL’UNIONE VALDERA SEGUE L’EVOLVERSI DELLA SITUAZIONE

PER SEGNALAZIONI E INFORMAZIONI 0587/734.456

PER RICHIESTE DI SOCCORSO UTILIZZARE I NUMERI DI EMERGENZA 112 118 113

ALLERTA CODICE ARANCIO PER RISCHIO IDROGEOLOGICO 28-29 OTTOBRE 2015

Il Centro funzionale regionale ha emesso un bollettino di criticità valevole anche per il territorio dell’Unione Valdera (zone A4-A5)

ALLERTA CODICE ARANCIO RISCHIO IDROGEOLOGICO-IDRAULICO RETICOLO MINORE

e CRITICITA’ CODICE GIALLO PER TEMPORALI

Zona

RISCHIO

TEMPI

CRITICITÀ

A4 – A5

IDROGEOLOGICO
IDRAULICO

dalle ore 18.00 Mercoledì, 28 Ottobre
alle ore 13.00 Giovedì, 29 Ottobre 2015

ARANCIONE

A4 – A5

IDROGEOLOGICO
IDRAULICO

dalle ore 13.00 Mercoledì, 28 Ottobre
alle ore 18.00 Mercoledì, 28 Ottobre 2015

GIALLO

A4 – A5

TEMPORALI FORTI

dalle ore 12.00 Mercoledì, 28 Ottobre
alle ore 16.00 Giovedì, 29 Ottobre 2015

GIALLO

NORME DI AUTOPROTEZIONE

Si raccomanda attenzione per le attività all’aperto, in particolare in corrispondenza di eventi temporaleschi e in prossimita dei corsi d’acqua.

Prestare massima attenzione alla guida ed evitare di percorrere eventuali zone allagate o sottopassi.

Per chi risiede in zone interessate ricorrentemente da allagamenti dovuti al collasso del sistema fognario o idraulico minore, si raccomanda di adottare norme di autoprotezione mirate a limitare l’ingresso dell’acqua nei locali abitativi e non risiedere in locali interrati e seminterrati.

Il Centro Situazioni dell’Unione Valdera seguirà l’evolversi della situazione ed è contattabile al numero 0587734456

Per approfondimenti: http://www.protezionecivilevaldera.it/autoprotezione/

BOLLETTINO DA CENTRO FUNZIONALE

Una perturbazione è in transito sulla Toscana. In serata e durante la notte il passaggio del fronte freddo determinerà una intensificazione delle precipitazioni con temporali a partire dalla costa.

PIOGGIA:

Fino al pomeriggio di oggi, Mercoledì, precipitazioni a carattere sparso, localmente temporalesche. Dalla sera, e fino alle prime ore del mattino di domani, Giovedì, nuova intensificazione dei fenomeni (anche a carattere temporalesco di forte intensità) a partire dalle zone di nord-ovest e dalla costa centro-settentrionale, in trasferimento durante la notte alle zone interne. Nel corso della mattinata di domani, Giovedì, e fino al primo pomeriggio, possibilità di rovesci e temporali sparsi anche di forte intensità sull’Arcipelago, sulla costa centro-meridionale, nel grossetano e nel basso senese.

Cumulati totali fra oggi e domani:

  • Sulle zone di nord-ovest: medi significativi; massimi fino a elevati o localmente superiori, in particolare sui rilievi.

  • Sulla costa centrale e sull’entroterra livornese e pisano: medi significativi; massimi fino elevati.

  • Sulle zone interne e sul grossetano: medi significativi; massimi fino a localmente elevati

Intensità orarie massime, in occasione dei fenomeni più intensi, fino a molto forti.

TEMPORALI:

Tra la sera di oggi, Mercoledì, e la notte, temporali ad iniziare dalla costa centro-settentrionale in trasferimento alle zone interne.

Nella mattinata di domani, Giovedì, e fino al primo pomeriggio, possibilità di rovesci e temporali sparsi anche di forte intensità sull’Arcipelago, sulla costa centro-meridionale, nel grossetano e nel basso senese.

I fenomeni potranno risultare forti e essere accompagnati da intense precipitazioni, elevato numero di fulminazioni, forti colpi di vento e grandinate.

Criticità codice giallo per temporali forti e idrogeologico idraulico 18 Ottobre

La Regione Toscana ha emesso per tutta la giornata di domani una criticità di tipo idrogeologico idraulico e temporali estesa a tutta la Toscana

PREVISIONI:
PIOGGIA: mercoledì, precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio e temporale, più frequenti ed insistenti in prossimità della costa e zone settentrionali. Cumulati medi significativi e massimi fino a elevati sulle zone di nord-ovest o localmente superiori sui rilievi. Altrove cumulati leggermente inferiori, ma sempre con medi significativi e massimi elevati. Intensità orarie sino a forti in concomitanza dei temporali più intensi.
TEMPORALI: mercoledì, possibili temporali che potrebbero risultare forti e persistenti e accompagnati da intense precipitazioni, elevato numero di fulminazioni, forti colpi di vento e grandinate.

Cattura

SI RACCOMANDA PRUDENZA ALLA GUIDA E NELLE ATTIVITA’ ALL’APERTO

ADOTTARE MISURE DI MITIGAZIONE E MAGGIORE CAUTELA NELLE ZONE SOGGETTE AD ALLAGAMENTI PER CRITICITA’ DEL RETICOLO IDRAULICO MINORE O FOGNARIO

IL CENTRO SITUAZIONI DELL’UNIONE VALDERA SEGUE L’EVOLVERSI DELLA SITUAZIONE

PER SEGNALAZIONI E INFORMAZIONI 0587/734.456

PER RICHIESTE DI SOCCORSO UTILIZZARE I NUMERI DI EMERGENZA 112 118 113

Criticità codice Giallo per pioggia – domenica 18 ottobre

La Regione Toscana ha emesso una criticità codice giallo per pioggia interessante anche il territorio della Valdera (zone A4 e A5)

+ oggi, sabato, non sono attese piogge significative.
+ Domani, domenica 18/10, piogge in estensione dal pomeriggio dalle zone di nord ovest al resto della regione (in particolare dalla sera). Sono attesi cumulati medi ovunque significativi con massimi puntuali elevati. 

PREVISIONI: Sulla nostra regione continua un flusso di correnti relativamente umide. Nella seconda parte della giornata di domenica è previsto il transito di un nuovo sistema perturbato. Possibilità di temporali localmente forti sull’Arcipelago a sud dell’Elba, sul Grossetano e sulla parte meridionale del senese e del livornese.

SI RACCOMANDA PRUDENZA ALLA GUIDA E NELLE ATTIVITA’ ALL’APERTO

ADOTTARE MISURE DI MITIGAZIONE E MAGGIORE CAUTELA NELLE ZONE SOGGETTE AD ALLAGAMENTI PER CRITICITA’ DEL RETICOLO IDRAULICO MINORE O FOGNARIO

PER APPROFONDIMENTI CLICCA QUI

 

IL CENTRO SITUAZIONI DELL’UNIONE VALDERA SEGUE L’EVOLVERSI DELLA SITUAZIONE

PER SEGNALAZIONI E INFORMAZIONI 0587/734.456

PER RICHIESTE DI SOCCORSO UTILIZZARE I NUMERI DI EMERGENZA 112 118 113

Allerta meteo arancio per rischio idrogeologico idraulico 14 Ottobre

Il Centro Funzionale ha emesso un’allerta colore arancio per rischio idrogeologico idraulico dalle 00.00 del 13 Ottobre alle 8.00 del 15 Ottobre ed un’allerta gialla per temporali forti:

FENOMENI PREVISTI

nella giornata di oggi mercoledì, un insistente flusso di correnti meridionali collegato ad un’intensa perturbazione interesserà la Toscana recando precipitazioni diffuse anche a carattere di rovescio o temporale.
TEMPORALI: mercoledì, forti temporali su tutta la regione, che potranno risultare localmente persistenti. I fenomeni potranno essere accompagnati da intense precipitazioni, elevato numero di fulminazioni, forti colpi di vento e locali grandinate. Intensità orarie fino a 30-40 mm in concomitanza dei temporali più intensi. CatturaSCENARI DI EVENTO PREVISTI

IDRAULICO

Criticità Arancione: Possibilità di diffusi e significativi innalzamenti dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua maggiori con fenomeni di inondazione delle aree limitrofe e delle zone golenali, interessamento degli argini, fenomeni di erosione delle sponde, trasporto solido e divagazione dell’alveo; possibilità di occlusioni, parziali o totali, delle luci dei ponti dei corsi d’acqua maggiori; possibili criticità connesse al transito dei deflussi nei corsi d’acqua maggiori anche in assenza di precipitazioni; possibili danni alle opere di contenimento, regimazione e attraversamento dei corsi d’acqua; possibili danni a infrastrutture, edifici e attività agricole, cantieri, insediamenti civili e industriali situati in aree inondabili. Anche in assenza di precipitazioni, il transito dei deflussi nei corsi d’acqua maggiori potrebbe determinare criticità significative

IDROGEOLOGICO IDRAULICO

Criticità Arancione: Possibilità di fenomeni diffusi di instabilità di versante, localmente anche profonda, in contesti geologici particolarmente critici nonché di frane superficiali e colate rapide di detriti o di fango; possibilità di significativi ruscellamenti superficiali, anche con trasporto di materiale, e di aperature di voragini per fenomeni di erosione; possibilità di innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua minori, con fenomeni di inondazione delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti, occlusioni delle luci dei ponti, etc.). Possibili allagamenti di locali interrati e di quelli posti a pian terreno lungo vie potenzialmente interessate da deflussi idrici e danni e allagamenti a singoli edifici o centri abitati, infrastrutture, edifici e attività agricole, cantieri, insediamenti civili e industriali esposti ai suddetti fenomeni; possibili interruzioni della rete stradale e/o ferroviaria in prossimità di impluvie a valle di frane e colate di detrito in zone depresse in prossimità del reticolo idrografico; possibili danni alle opere di contenimento, regimazione e attraversamento dei corsi d’acqua; possibili danni a infrastrutture, edifici e attività agricole, cantieri, insediamenti civili e industriali situati in aree inondabili; possibili criticità connesse a cadute massi in più punti del territorio.

 

Criticità codice giallo per temporali forti e rischio idrogeologico idraulico 13 Ottobre

Per tutta la giornata di martedì 13 Ottobre è stato emesso dal Centro Funzionale Regionale un bollettino di valutazione delle criticità:

FENOMENI PREVISTI

PIOGGIA: dalla sera di oggi, lunedì, e per la giornata di domani, martedì, piogge abbondanti sulle province di Massa-Carrara, Lucca e Pistoia, in particolare a ridosso dei rilievi, con cumulati molto elevati in concomitanza dei temporali più intensi.
Piogge sparse sul resto delle zone settentrionali piogge significative con cumulati puntualmente fino ad elevati in concomitanza dei temporali più intensi.
Piogge più sparse e intermittenti altrove con cumulati medi poco significativi.
TEMPORALI: dalla mattina di domani, martedì, possibili forti temporali sulle zone settentrionali della regione, più frequenti sulle province di Massa-Carrara e Lucca dove localmente potranno assumere carattere di persistenza (durata localmente superiore ad 1 ora). I fenomeni potranno essere accompagnati da intense precipitazioni, elevato numero di fulminazioni, forti colpi di vento e locali grandinate.

CatturaDESCRIZIONE DEGLI SCENARI DI EVENTO PREVISTI

IDROGEOLOGICO – IDRAULICO

Criticità Giallo: Possibilità di innesco di frane superficiali/colate rapide di detriti o fango in bacini di dimensioni limitate e ruscellamenti superficiali anche con trasporto di materiale con conseguenti possibili danni localizzati alle infrastrutture, edifici e attività agricole, cantieri, insediamenti civili e industriali esposti; possibile innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua minori, con inondazioni delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti, occlusioni delle luci dei ponti, ecc); possibile scorrimento superficiale delle acque nelle strade con fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque piovane e con possibile tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse, dei locali interrati e di quelli posti a pian terreno lungo le vie potenzialmente interessate da deflussi idrici; possibili temporanee interruzioni della rete stradale e/o ferroviaria in prossimità di impluvi, canali, zone depresse (sottopassi, tunnel, avvallamenti stradali, etc.) e a valle di porzioni di versante interessate da fenomeni franosi; possibili limitati danni alle opere idraulichee di difesa delle sponde, alle attività agricole, ai cantieri, agli insediamenti civili e industriali in alveo; possibili criticità connesse a localizzate cadute massi.

TEMPORALI FORTI

Criticità Giallo: scenario caratterizzato da elevata incertezza previsionale in cui sono possibili fenomeni localmente intensi, occasionalmente pericolosi per l’incolumità delle persone in particolar modo durante lo svolgimento di attività all’aperto, con danni sui beni a carattere localizzato.
A causa delle forti ed improvvise precipitazioni possibile rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque piovane con fenomeni di scorrimento superficiale delle acque nelle strade e con fenomeni di tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse (sottopassi, tunnel, avvallamenti stradali, etc.), dei locali interrati e di quelli posti a pian terreno lungo le vie potenzialmente interessate da deflussi idrici; possibili temporanee interruzioni della rete stradale e/o ferroviaria in prossimità di impluvi, canali, zone depresse.
A causa delle violente raffiche di vento e/o delle eventuali trombe d’aria possibilità di rottura di rami e/o caduta di alberi, danni alle strutture provvisorie e/o agli edifici con trasporto di materiale, abbattimento di pali, segnaletica e impalcature con conseguenti effetti sulla viabilità e sulle reti aeree di comunicazione e di distribuzione di servizi (in particolare telefonia, elettricità).
A causa delle grandinate possibili danni alle colture agricole, alle coperture di edifici e agli automezzi.
A causa delle fulminazioni possibile innesco di incendi e lesioni da fulminazione.
In concomitanza dei fenomeni temporaleschi più intensi e persistenti saranno possibili ulteriori criticità di tipo idrogeologico-idraulico del reticolo minore quali, ad esempio: innesco di frane superficiali/colate rapide di detriti o fango in bacini di dimensioni limitate e ruscellamenti superficiali anche con trasporto di materiale con conseguenti possibili danni localizzati alle infrastrutture, edifici e attività agricole, cantieri, insediamenti civili e industriali esposti; possibili improvvisi innalzamenti dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua minori, con inondazioni delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti, occlusioni delle luci dei ponti, ecc); e a valle di porzioni di versante interessate da fenomeni franosi; possibili limitati danni alle opere idrauliche e di difesa delle sponde, alle attività agricole, ai cantieri, agli insediamenti civili e industriali in alveo; possibili criticità connesse a localizzate cadute di massi.