Archivi tag: musica

John Lennon prende in giro i disabili a un concerto. Fan delusi

John lennon deride i disabili

Indignazione negli Usa per il video emerso in questo fine settimana e che ritrae John Lennon prendere in giro le persone con handicap psicomotorie durante una performance con i Beatles.

Un comportamento da vero pezzo di merda hanno scritto i fan delusi e scioccati.

Fonte Il Giorno

Esce il nuovo singolo di Greta Panettieri “C’est irréparable”

Comunicato Stampa
Creative Commons - Attribuzione-Non commerciale 2.5

Pubblicato il 03/07/15 | da Fiorenza Gherardi De Candei

Dopo il successo dell’album “Non Gioco Più” (Italian ’60 in Jazz), esce oggi il nuovo singolo con il videoclip: sarà presentato a Radio2 e il 5 luglio in concerto al Blue Note di Milano.
Esce oggi “C’est irréparable”, il nuovo singolo, con relativo videoclip, della cantante e compositrice Greta Panettieri. Sarà presentato live per la prima volta sul palco del Blue Note di Milano domenica 5 luglio e, nella giornata di oggi, su Radio2 con una speciale versione live nella trasmissione “Radio2 Social Club” e su Radio1 nella trasmissione “Brasil”.
Talento internazionale dalle grandi doti vocali innate, dopo gli anni vissuti a New York dove ha firmato un contratto con la DECCA/Universal, è tornata in Italia volendo dedicare tutta l’attenzione alle sue radici e alla canzone italiana con l’album “Non Gioco Più” (Italian ’60s in Jazz), distribuito anche in Giappone e portato in tour in Italia, Stati Uniti e Spagna.
Proprio grazie a questo lavoro, sold out nei club, festival e teatri con un grande successo di critica e di pubblico, Greta risale alla versione originale di “Un anno d’amore” scritta con il titolo “C’est irréparable” da Nino Ferrer, grande autore italo-francese. La canzone in Francia è stata resa celebre da Dalida, figura forte e, per molti versi, analoga a quella di Mina. Greta Panettieri la interpreta nella lingua originale, il francese, che svela nuovi significati rispetto alla versione italiana presente nel suo album “Non gioco più”.
“Cantare “Un anno d’amore” in un’altra lingua ha trasformato completamente la canzone, il sentimento contenuto in essa e quindi anche la mia interpretazione: così come per le altre lingue in cui spesso canto in studio o in tour (inglese, brasiliano, spagnolo) ne sento la forte influenza sul timbro della mia voce, sul modo di emettere i suoni e su tutta la mia gestualità. La ricerca che ho compiuto su questa canzone mi ha fatto mettere a fuoco una realtà parallela a quella italiana, la Francia degli anni ’60 e la voce di Dalida che con la sua eleganza e il suo carisma è stata per la Francia ciò che Mina è stata per l’Italia, ispirando una intera generazione di autori e interpreti.”
“C’est irréparable” racconta la storia di un amore irrimediabilmente finito, rivissuta dalla stessa Greta Panettieri anche nel videoclip girato a Roma lo scorso maggio, che uscirà insieme al singolo. Dalle tinte “noir”, glamour e surrealiste, il video è scritto e interpretato insieme all’autore e attore Massimo Salari, che ne ha curato la regia continuando con lei una collaborazione iniziata diversi anni fa a Perugia, prima del suo trasferimento negli States.
INFO
Greta Panettieri è una delle voci più incantevoli del panorama italiano e internazionale. Cresciuta artisticamente a New York, è una musicista stilisticamente eclettica e con una personalità vulcanica: non solo cantante e compositrice ma anche multistrumentista – suona il violino, la chitarra, il pianoforte – ed autrice di testi anche i suoi colleghi. Negli anni ha collaborato con Curtis King, Larry Williams (celebre producer e arrangiatore per Al Jarreau, Michael Jackson e Quincy Jones), Diane Warren, Poogie Bell, Sandro Albert, Terri Lynn Carrington, Mitch Forman, Robert Irvin III, Paolo Braga, Toninho Horta, Arthur Maia, Darryl Tooks; in Italia con Sergio Cammariere, Fabrizio Bosso, Gegè Telesforo. La casa editrice Edizioni Corsare ha pubblicato lo scorso dicembre la Graphic Novel “Viaggio in Jazz” che con un racconto autobiografico a fumetti racconta la sua avventurosa ascesa artistica nella Grande Mela, con allegato il suo disco “Under Control”.
LINKS
Official video “ParoleParole: https://www.youtube.com/watch?v=f4V3MWwWUXA&feature=youtu.be
Wikipedia: https://it.wikipedia.org/wiki/Greta_Panettieri
Website: http://www.gretapanettieri.com/
Facebook: Greta Panettieri Official
YouTube Channel: https://www.youtube.com/channel/UCEJIhxU0f8oVW10VFwupHRw

CONTACTS
Info & Booking Greta’s Bakery Music
management@gretasbakerymusic.com – http://www.gretasbakerymusic.com
Tel. +39 328 8481481
Press agent Fiorenza Gherardi De Candei
fiorenzagherardi@gmail.com – www.fiorenzagherardi.com
Tel. +39 328 1743236

Link: Il link al videoclip su YouTube di

Nicola Piovani in Concerto

Pubblicato il 03/07/15 | da Sabatino Piovani

Nicola Piovani racconta con appunti musicali autobiografici la sua grande cavalcata nel mondo del cinema del teatro, della canzone e della televisione.

zoom Marina Cesari Sax/Clarinetto
Pasquale Filastò Violoncello/Chitarra
Ivan Gambini Batteria/percussioni
Marco Loddo Contrabbasso
Rossano Baldini Tastiere

Nicola Piovani Pianoforte

Nicola Piovani racconta con appunti musicali autobiografici la sua grande cavalcata nel mondo del cinema del teatro, della canzone e della televisione.
Dall’incontro con Fabrizio De André con gli album “Antologia di Spoon River” e “Storia di un impiegato”, a Luigi Magni, a Federico Fellini negli ultimi suoi tre film. Una cavalcata che ripercorre anche la storia dl cinema italiano ma non solo italiano. Ci saranno anche colonne sonore fatte per registi spagnoli, francesi, olandesi.
Un racconto di vita musicale, narrato dagli strumenti che agiscono in scena – pianoforte, contrabbasso, percussioni, sassofono, clarinetto, chitarra, violoncello, fisarmonica.

I video di scena integrano il racconto con immagini di film, di spettacoli e, soprattutto, immagini che artisti come Luzzati e Manara hanno dedicato all’opera musicale di Piovani.

Per informazioni:
Casa Editrice Alba/Compagnia della Luna
via Sebastiano Veniero, 31 – Roma
tel. 06/68300225
spettacoli@nicolapiovani.it

Rosi Tranfaglia
rosy.tranfaglia@gmail.com
mobile: +39 3316505262

ufficio stampa: Daniela Bendoni
danibendoni@gmail.com
335 5325675


Link: http://www.nicolapiovani.com

Torna il Circeo Summer Fest con Thegiornalisti, Le Mura, The Lira e Borghetta Stile dj set

Pubblicato il 03/07/15 | da Niccolò Matteucci

Dopo il successo della prima edizione torna il Circeo Summer Fest, con musica live e dj-set direttamente sulla spiaggia! Quest’anno sul palco, sito a pochi metri dal mare, si esibiranno Thegiornalisti, Le Mura e The Lira. La festa inoltre continuerà anche dopo i concerti, con il dj set di Borghetta Stile.

zoom Start alle ore 19, quando la musica si unirà alla cornice visiva composta dall’inconfondibile promontorio della Maga Circe e dal mare al tramonto.
Sulla spiaggia del Circeo vi attendono ore di musica, con il meglio della scena rock-pop indipendente romana ed a seguire discoteca revival anni 90 fino a tarda notte.
Una festa sulla spiaggia come se ne vedono soltanto nei film, ma che stavolta prenderà vita nel cuore del litorale laziale.

Biglietti in vendita Biglietti in vendita su www.biglietto.it

Line up:

THEGIORNALISTI
I Thegiornalisti si formano a Roma nel 2009. Si producono da soli i primi due dischi, Vol.1 e Vecchio, nati e scritti nel salotto di casa.
Il cambio di rotta e di stile avviene a fine 2013 quando firmano con Foolica e nell’anno successivo fanno uscire Fuoricampo, disco prodotto da Matteo Cantaluppi, che riscuote un ottimo successo di critica e di pubblico. Sono stati ospiti a #Staiserena, il programma di Serena Dandini su Radio2, a Quelli che il calcio da Nicola Savino su Rai2, a Webnotte su RepubblicaTV con Antonello Venditti e su tante altre emittenti radiotelevisive.
Con l’ultimo disco inizia anche la collaborazione con Universal, attuale editore della band. Da novembre 2014 sono impegnati nel Fuoricampo tour che li ha portati ad esibirsi in tutta Italia facendo registrare molti sold out in parecchie città.
Thegiornalisti sono: Tommaso Paradiso, Marco Antonio Musella, Marco Primavera e dal vivo sono accompagnati da Gabriele Blandamura.

www.thegiornalisti.it/

[VIDEO] Thegiornalisti – Promiscuità https://youtu.be/CsJdM44c9Xo

LE MURA
“Rock’n’roll, devozione e latitanza” così si descrive il trio composto da Andrea Imperi Purpura (voce e basso) Gabriele Proietti (chitarra) e Bruno Mirabella (batteria), nato nel 2008 e che nel 2013 firma per l’etichetta La Zona del produttore Emiliano Ra-b (2 dischi di platino e 4 dischi d’oro). Dall’Ep di lancio Ah!Ah! (2014), saranno estratti i singoli Sotto di 31, Sai per dove ed Uccidi il padrone. Il tour del giovane trio romano può vantare numerose aperture ad artisti di fama nazionale ed internazionale tra i quali si possono ricordare Band Of Skulls, Is Tropical, Piotta e Il Muro del Canto. Attualmente sono a lavoro sul loro primo album, anticipato dal singolo Supercherry, brano accompagnato da uno spregiudicato videoclip dalle forti tinte sexy-horror, firmato da Luna Gualano. La sensualità e la crudezza del video di Supercherry si sposano magistralmente con il sound della band, in un provocante connubio tra musica ed immagini, che trasuda sangue e rock’n’roll.

[VIDEO] Le Mura – Supercherry https://youtu.be/y1UD4Bn4wjY

THE LIRA
Cantautorato ruvido, ricercato e con lo sguardo rivolto verso orizzonti lontani.
Il nuovo progetto di Riccardo Carotenuto Jr, già frontman dei Deadbeats (che furono special guest di Pete Doherty e Glasvegas), ha delle basi più solide ed una maturità che sta già dando i suoi frutti, come dimostra la prova del fuoco che li ha attesi per il loro esordio assoluto dal vivo. The Lira infatti si sono presentati come band di apertura dei Tiromancino lo scorso 21 maggio, conquistando subito il pubblico con brani come Sbagliato e L’Ex. L’ottimo riscontro ottenuto da questa esibizione, seguita da quella con gli M+A nella preview proprio del Circeo Summer Fest a Roma, stanno alimentando anche l’attesa per il loro primo EP, che sarà prodotto in collaborazione con Quadraro Basement, ma del quale ancora non si conosce la data di pubblicazione. The Lira è una band che non ama dare punti di riferimento, al contrario predilige muoversi nell’oscurità per poi apparire sui palchi più importanti, come un fulmine a ciel sereno e far perdere nuovamente le proprie tracce fino al prossimo grande evento.

[AUDIO] The Lira – Sbagliato https://soundcloud.com/the-lira/the-lira-sbagliato

BORGHETTA STILE
Chi non ha mai detto o sentito dire dagli amici frasi come “Ti ricordi quando andavamo in discoteca il pomeriggio ai tempi del liceo?” e di conseguenza “Sarebbe fico rifarci una serata tutta anni 90… così, per ridere!” Ecco, Borghetta Stile è nato così. Il suo approccio però ha poco a che vedere con il mood nostalgico tipico delle serate revival, anche perché si parla di anni 90… mica di mezzo secolo fa!
L’atmosfera che si vive è quella di una festa senza tempo, volutamente lontana dai clichè del clubbing odierno, perché racchiude in un unico calderone tutto ciò che di caratteristico, kitsch e divertente hanno regalato quegli anni, rivivendoli in chiave dissacrante e giocosa.
La colonna sonora che pompa nelle casse non può che essere quell’Eurodance che tanto ha spadroneggiato all’epoca di cui furono interpreti e protagonisti anche molti dj e producers italiani.

www.borghettastile.it
[VIDEO] https://www.youtube.com/user/borghettastile

CIRCEO SUMMER FEST
Thegiornalisti + Le Mura + The Lira + Weird Black (LIVE)
Borghetta Stile (DJ-SET)
SABATO 25 LUGLIO 2015
SAN FELICE CIRCEO (LT)
Lungomare Europa
(Spiaggia libera tra gli stabilimenti “Il Veliero” e “Bora Bora”)
PREZZO BIGLIETTI:
Posto unico: € 10 + prev.
www.biglietto.it

Apertura porte ore 19:00

Info/Contatti
Tel. +39 065915727
http://www.atlanticoroma.it/
E-mail: concerti@atlanticoroma.it
Press: nick_matt01@hotmail.com


Link: BIGLIETTI Circeo Summer Fest

Intervista a Robie C.

Le sue radici sono ancorate negli anni ’80 e, pertanto, il suo amore per la musica Dance. Lui e italiano ma vive tra Svizzera e Italia.Il cantante ha compiaciuto nelle sue serata generazioni, con i suoi brani cantati dagli anni ’60 ai ’80. Con il suo primo brano ‘I Promised Myself’ l’artista anticipa il suo prossimo primo album “Flashback” che uscirà quest’anno. Detto questo, conosciamo meglio Robie C.

Chi c’è dietro Robie C. ?
“Un tipo abrasivo semplice, il vicino di casa, comunicativo molto aperto e semplice. Mi piace fare della buona conversazione, il buon cibo di tanto in tanto un po’ di risposo. Mi godo le uscite con gli amici o trascorro dei momenti con la mia famiglia, i miei genitori per me sono momenti felici. Qui, nella casa dove abito ho un grande terrazzo che può essere utilizzato per l’utilizzo condiviso di tutti i residenti presenti. Cosi siamo spesso un piccolo gruppo a goderci la splendida vista sul lago di Zurigo con un bicchierino di vino italiano”.

Dove hai preso il nome Robie C.?
“Ho fatto delle ricerche in rete, quale possa esser il nome più vicino al mio nome nativo. Per me era importante che si possa ricordare e che si può esprimere bene. Cosi ci siamo messi al tavolino e ci abbiamo pensato un po’ uno che mi sarebbe piaciuto e il nome di un mio caro amico Bobby Corea. I Miei amici come anche famigliari già da piccolo mi chiamono Robie, cosi abbiamo scelto Robie C. come nome più adatto al progetto”.

Da dove vieni?
“Ho la doppia cittadinanza sia italiana che svizzera. Per me è stato sempre un sogno potere abitare nei pressi del lago di Zurigo. Naturalmente , mi piace andare nella mia altra casa in Italia , non voglio perdere le mie origini per questo mi e molto importante non perdere di vista il mio paese. L’Italia è un grande paese con molte impressioni culturali che mi ispirano anche qui, naturalmente. La cultura è molto importante per me, mi piacciono le diverse impressioni che posso vincere durante i miei soggiorni. Poi i miei genitori sono emigrati per ciò l’Italia mi sta molto vicina al cuore”.

Sei nato e cresciuto in svizzera?
“Sì, sono cresciuto in svizzera e ho fatto gli studi e etc. sono stati anni molti felici. Anche se non ero il tipo di scuola ed neanche tanto entusiasta nello sport. Gli sport di squadra non erano proprio il mio genere, preferivo le lingue e la musica”.

Quali sono i tuoi obiettivi personali?
“I miei obiettivi le ho definiti molto presto, fin dall’infanzia ad ora ho avuto ampia formazione in canti e ballo. Purtroppo da parte dei miei genitori, che hanno lavorato duramente tutta la vita, per permettere a noi figli una vita buona, ho dovuto imparare una professione, prima di potermi concentrare di più sul mio lavoro di oggi. Beh, visto che ho completato l’apprendistato, ma il canto e intrattenitore, l’ho sempre avuto in mente, ho proseguito con la mia carriera musicale. Ho avuto tante impressioni e in paramenti da passare ma la mia educazione è andare avanti non guardare in dietro. Alzarsi e proseguire. Per ogni batosta presa, mi sono rialzato e ho continuato per la mia strada fin ora. E stato un periodo molto istruttivo. Nella vita non si smette mai ad imparare. Ho già avuto l’opportunità di poter lavorare con gente di fama del mondo dello spettacolo, è mi auguro che cene saranno ancora tante collaborazioni”.

Quali sono le tua influenze musicali?
“Influenze musicali ci sono molti da Prince, Madonna , Cher , Bob Dylan , Tina Turner su artisti italiani come ; Eros Ramazzotti , Javanotti , Antonello Venditti e , naturalmente , molti risalenti alle scoperte 60 a 80″.

Quando avuto origine l’idea per la produzione di queste canzoni?
“In un evento in svizzera ho incontrato i produttori cosi eravamo presenti entrambi in una giuria professionale per giovani talenti. Dopo diversi incontri al lago di Zurigo e autogrill, sono nate le idee. Penso che una delle domande qui deve ancora venire, perché ci siamo incontrati sulla stazione di servizio autostradale è la semplice ragione, lo studio è un po’ fuori l’itinerario normale e questi luoghi sono piuttosto neutrali, per potersi concentrare sull’essenziale”.

www.robiec.com

Yuri Bashmet in concerto all’Isola d’Elba

Comunicato Stampa
Creative Commons - Attribuzione-Non commerciale 2.5

Pubblicato il 01/07/15 | da Beatrice Rinaldi

Il grande violinista Yuri Bashmet si esibirà in un concerto esclusivo all’Hotel Hermitage dell’Isola d’Elba, all’interno dello spettacolare scenario della Baia della Biodola
Un evento speciale per tutti gli appassionati di musica classica vedrà il grande violinista Yuri Bashmet esibirsi in un concerto esclusivo all’Hotel Hermitage dell’Isola d’Elba il 3 settembre 2015.
L’esibizione è particolarmente attesa dal pubblico internazionale anche perché si svolgerà in una location d’eccezione: il suggestivo scenario naturale della Baia della Biodola.
Universalmente riconosciuto come il più grande violinista vivente, Bashmet si esibirà sia in veste di solista che come Direttore dell’Orchestra Cameristica I Solisti di Mosca.
Yuri Bashmet è legato all’Isola d’Elba da un rapporto di lunga data: è a lui, infatti, che si deve la fondazione del Festival Elba Isola Musicale d’Europa che si svolgerà dal 28 agosto al 6 settembre.
La kermesse, giunta alla sua XIX edizione, si è affermata come uno degli appuntamenti più importanti nel panorama musicale internazionale.
Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare l’Hotel Hermitage.

Link: Hotel concerto Yuri Bashmet Isola d’Elba

TONY CICCO “La Mia Aurora” new single

Pubblicato il 01/07/15 | da Giulio Berghella

Il ritorno da solista con un nuovo singolo

zoom “La Mia Aurora” è il nuovo singolo di Tony Cicco, musicista e autore e dalla storia illustre (ha collaborato con Lucio Battisti, , Loredana Bertè, Fiorella Mannoia e molti altri) e per tanti anni volto, voce leader e batterista con la FORMULA TRE: band mito nella storia del prog-rock italiano e nota per aver accompagnato Lucio Battisti nell’unica tournée della sua vita. Un ritorno ad una carriera solista che lo aveva già visto protagonista con numerosi hit (Se mi vuoi, E Mia Madre, La gente dice) scritti insieme a Carla Vistarini.
Una prova d’autore che segna anche l’inizio di un nuovo percorso musicale, una nuova avventura che Tony si accinge a percorrere con curiosità e un rinnovato entusiasmo. Un brano teso, energico e romantico al tempo stesso, nel quale è possibile riconoscere tutto il background musicale di Tony.
Note biografiche:
Parlare di Tony Cicco (Napoletano e proveniente da una famiglia di musicisti) vuol dire veramente parlare della storia della musica pop Italiana.
Basterebbero le sue collaborazioni con Lucio Battisti, con Pino Daniele a dargli una posizione di rilievo nel musicbox italiano. Basterebbe dire che ha partecipato alle registrazioni di un disco come “Umanamente Uomo Il Sogno” di Lucio Battisti, nel quale erano compresi brani come “I Giardini di Marzo”, “innocenti evasioni”, “E penso a Te”.
Basterebbe citare le sue collaborazioni in studio con tantissimi artisti e direttori d’orchestra come: Pino Donaggio, Armando Trovaioli, Franco Micalizzi, Stelvio Cipriani, Franco Pisano, Renato Serio e Fabio Frizzi. E, infine, basterebbe aggiungere che, con la Formula Tre, Tony Cicco oltre a inanellare una serie di hit storici come “Sognando Risognando”, “Eppur Mi son Scordato di Te”, “Questo Folle Sentimento”, partecipò a Festival dove “gli altri” erano personaggi del calibro di Blood Sweet and Tears, Demis Russous, Astor Piazzolla, Jorge Ben . Ecco… questo è tutto… ma tutto questo è Tony Cicco.
Quindi, nel 2015, una nuova carriera da solista, un nuovo singolo bomba e un album di inediti di prossima pubblicazione…