Archivi tag: Napoli

Napoli Chievo. Sardo: “Non faremo brutte figure”

Sport

Verona, 2 marzo 2016 – Prime dichiarazioni sul prossimo incontro tra Napoli-Chievo Verona valido per la ventottesima giornata di campionato di serie A, che si disputerà allo Stadio San Paolo il 5 marzo prossimo alle 20:45.

Al Napoli servono disperatamente i tre punti per raggiungere la Juventus prima classificata, ma soprattutto per tenere a debita distanza Fiorentina e Roma. Al Chievo i tre punti servono per tutelare la posizione tranquilla in classifica.

A dare una dose di ottimismo al team veronese è Gennaro Sardo, origini di Pozzuoli e difensore del Chievo che a Crc Radio rivela di non sapere se giocherà: “Non so se sabato giocherò, il mister ci tiene tutti sulla corda, ma una piccola speranza di essere in campo la nutro. E’ stato importante vincere contro il Genoa, i giochi non sono ancora fatti, ma possiamo dire che siamo quasi salvi”.

A Napoli Sardo promette che il Chievo non farà certo brutta figura: “Al San Paolo non verremo con tranquillità, perché affronteremo una delle squadre più forti del campionato e non vogliamo fare brutte figure…”.

Sulle ipotesi di catenaccio Sardo non ha dubbi: “Il pullman davanti alla porta del Napoli non lo metteremo. Ce la giochiamo”

Serie A, Fiorentina-Napoli 1-1. Reina: “Non molliamo”. Della Valle: “Grande Fiorentina”

Sport

Firenze, 1 marzo 2016 – Il Napoli si ferma a Firenze sul punteggio di 1-1 nel posticipo di ieri sera valido per la ventisettesima giornata di campionato di serie A. Un solo punto che permette alla Juventus di mantenere il primo posto in classifica e di allungare a +3 dai partenopei con la Roma e la Fiorentina che fanno sentire il fiato sul collo, entrambi al terzo posto con 53 punti (+5 dal Napoli).

Una bella partita scoppiettante già all’avvio con corner di B.Valero,stacco vincente di Alonso al 6′. Palla al centro e lo spagnolo sbaglia rinvio agevolando il pari di Higuain appena un minuto dopo.

Altre occasioni per la Fiorentina nel primo tempo con traversa di Kalinic al 32′ e incrocio di Tello al 38′.

Nel secondo tempo è il portiere Tatarisanu a rendersi protagonista con un doppio miracolo su Callejon e Higuain e al 92′ salva su Insigne.

Pepe Reina, portiere del Napoli: “Abbiamo preso un punto in un campo difficilissimo. Nel primo tempo sono stati superiori loro, nella ripresa noi. Continuiamo a lottare e a lavorare per blindare il secondo posto e per cercare di vincere il campionato”. “Scudetto ancora possibile? Mancano 11 partite, sabato giochiamo prima della Juve e se vinciamo andiamo alla pari: loro hanno anche la Champions, vedremo, noi non molleremo fino alla fine”.

Andrea Della Valle: “Grande Fiorentina, il pareggio ci può stare contro un grande Napoli. Spettacoloso il primo tempo. Ora andremo a Roma a giocarcela, siamo molto positivi”. “I ragazzi hanno fatto bene anche senza la mia presenza fisica. Quando tutti capiranno l’amore viscerale che ho per la Fiorentina sarò strafelice, sperando che non sia troppo tardi”.

Classifica definitiva Serie A 27ma giornata
Juventus 61, Napoli 58, Roma 53, Fiorentina 53, Inter 48, Milan 47, Sassuolo 41, Lazio 37, Bologna 35, Chievo Verona 34, Empoli 34, Torino 32, Atalanta 30, Udinese 30,
Genoa 28, Sampdoria 28, Palermo 27, Frosinone 23, Carpi 21, Hellas Verona 18.

Classifica marcatori
Higuain (Napoli) 25, Bacca (Milan) 13, Dybala (Juventus) 13, Eder (Inter) 12, Icardi (Inter) 11, Insigne (Napoli) 11, Kalinic (Fiorentina) 11, Maccarone (Empoli) 11, Ilicic (Fiorentina) 10, Pavoletti (Genoa) 10, Pjanic (Roma) 9, Salah (Roma) 9, Destro (Bologna) 8, Paloschi (Chievo Verona) 8, Thereau (Udinese) 8, Candreva (Lazio) 7,
Ciofani (Frosinone) 7, Dionisi (Frosinone) 7, Gilardino (Palermo) 7, Quagliarella (Sampdoria) 7, Soriano (Sampdoria) 7, Anderson (Lazio) 6, Belotti (Torino) 6, Berardi
(Sassuolo) 6, Bonaventura (Milan) 6.

Anticipazioni Napoli Milan. Mihajlovic farà a meno di Romagnoli

Sport

Alessio Romagnoli non sarà nella rosa del Milan che lunedì sera giocherà contro il Napoli al San Paolo a partire dalle ore 21 nell’incontro valido per la ventiseiesima giornata di serie A.

Il difensore centrale rossonero non si allena con il resto dei suoi compagni da una settimana a causa di virus influenzale. Sembra dunque difficile un suo possibile recupero e così il tecnico serbo sta pensando alla coppia Alex Zapata. Sta molto meglio Kucka.

“In occasione della gara casalinga col Torino, la squadra indosserà una maglia speciale: al centro del petto sarà ricamato in oro il testo ’20 febbraio 1986 – 20 febbraio 2016 Silvio Berlusconi’. Sono le maglie per Fondazione Milan.

Juventus Napoli 1-0. Gol nel finale e primo posto in classifica per i bianconeri

Sport

Insigne: la sconfitta ci fa male. Zaza: siamo noi i più forti
Torino, 14 febbraio 2016 – La Juventus batte di misura il Napoli con un gol nel finale nell’anticipo di ieri sera al Juventus Stadium di Torino.

Tre punti preziosi che permettono ai bianconeri di scavalcare i partenopei in classifica e raggiungere così il primo posto.

L’incontro ha visto il Napoli giocare alto e Allegri ha schierato il 4-4-2. Partita equilibrata con spunti da entrambe le squadre. Il primo tempo termina con le difese che hanno fatto meglio degli attaccanti.

A inizio ripresa il Napoli continua a crederci e un guizzo di Insigne mette in difficoltà il portiere bianconero Buffon che però c’è. Al 62′ Pogba serve Dybala ma il tiro è alto. All’80’ci prova Hamsik che sfiora l’incrocio. Mentre la Juve sembra accontentarsi Zaza beffa il Napoli con un sinistro da fuori all’ 88′.

Insigne: la sconfitta ci fa male – “Non era una partita decisiva, mancano ancora 13 gare e noi continueremo a dare il massimo per arrivare il più in alto possibile”. Così Lorenzo Insigne, dopo l’ 1-0 in casa della Juventus. “E’ successo quell’episodio del gol deviato, ma ora dobbiamo guardare avanti a partire dalla sfida di giovedì in Europa League. Noi siamo convinti di essere un grande gruppo,siamo venuti a Torino ad imporre il nostro gioco come ci chiede Sarri”.
“E’ una sconfitta che fa male, ma bisogna continuare a dare il massimo. Gli spazi erano pochissimi, a mio giudizio però abbiamo fatto una bella partita”.

Zaza: siamo noi i più forti – “Mi sono reso conto dell’importanza del gol appena l’ho fatto. Il campionato non è ancora finito, il Napoli è molto forte. Però adesso siamo davanti, dipende da noi e siamo molto contenti”. Queste le parole di Simone Zaza, match winner di Juventus-Napoli. “I record danno delle soddisfazioni, ma l’obiettivo è vincere lo scudetto. Abbiamo battuto la prima in classifica, ora siamo noi i più forti.Io spero sempre di mettere in difficoltà il mister e di farmi trovare pronto quando serve” conclude.

Anticipazioni Juventus Napoli. Allegri: non è una sfida decisiva

Sport

Torino, 12 febbraio 2016 – La Juventus e Napoli si stanno preparando per la grande sfida di campionato di Serie A in previsione domani sera allo Juventus Stadium di Torino.

Che i bianconeri di Allegri vogliono a tutti i costi il primo posto traspare dalle parole di Paul Pogba che ai microfoni di Skysport suona la carica: “Dobbiamo prendere le partite una per volta, ma per noi non essere primi è come uno schiaffo. Quello che conta però è come saremo a fine campionato”.

Intanto Sami Khedira potrebbe non essere della rosa sabato sera. Il tedesco non si è allenato insieme ai suoi compagni e sta lavorando per recuperare il più in fretta possibile, in vista anche degli impegni di Champions League, ma se non dovesse rientrare in gruppo nella seduta di venerdì, Allegri potrebbe non prenderlo in considerazione per la partita di campionato contro i partenopei e magari sostituirlo con Sturaro.

Allegri: non è una sfida decisiva – Per Massimiliano Allegri quella contro il Napoli “non sarà una partita che deciderà il campionato, dopo ce ne saranno altre tredici e quindi ci saranno altri 39 punti a disposizione”. Certo che “più si va avanti e più la pressione aumenta. Dovremo affrontare la partita senza ansia, sapendo che dovremo fare una grande prestazione”.
“Il Napoli sta facendo un grande campionato, ha 56 punti e quindi sta dimostrando tutto il suo valore. Rispetto a loro, siamo sulla stessa linea dell’anno scorso e in questo momento lo scontro diretto dell’andata fa la differenza” conclude.

Anche sul fronte del Napoli si sente la tensione della sfida importante che potrebbe valere lo scudetto. Una tensione non certo celata dal nuovo difensore degli azzurri di Sarri, Vaso Regini secondo il quale quella con la Juventus “sarà una partita importante, da qui in avanti sarà sempre come se fosse una finale. Dobbiamo andare sempre al massimo”. “Higuain – continua – è l’attaccante più completo del mondo, non vedo attaccanti più forti di lui. Mi aveva impressionato già l’anno scorso, posso confermare questa sensazione allenandomi con lui tutti i giorni”.

Anticipazioni Juventus Napoli. Khedira non si è allenato. Pogba a Skysport: “non essere primi è uno schiaffo”

Sport

Torino, 11 febbraio 2016 – La Juventus e Napoli si stanno preparando per la grande sfida di campionato di Serie A in previsione sabato sera allo Juventus Stadium di Torino.

Che i bianconeri di Allegri vogliono a tutti i costi il primo posto traspare dalle parole di Paul Pogba che ai microfoni di Skysport suona la carica: “Dobbiamo prendere le partite una per volta, ma per noi non essere primi è come uno schiaffo. Quello che conta però è come saremo a fine campionato”.

Intanto Sami Khedira potrebbe non essere della rosa sabato sera. Il tedesco non si è allenato insieme ai suoi compagni e sta lavorando per recuperare il più in fretta possibile, in vista anche degli impegni di Champions League, ma se non dovesse rientrare in gruppo nella seduta di venerdì, Allegri potrebbe non prenderlo in considerazione per la partita di campionato contro i partenopei e magari sostituirlo con Sturaro.

Calcio Serie A. Napoli-Torino 2-1

Sport

Napoli, 7 gennaio 2016 – Il Napoli vince sul Torino e si riporta al secondo posto in classifica insieme alla Fiorentina che nel pomeriggio ha vinto sul Palermo.

Un secondo posto per gli uomini di Sarri ancora più importante perché ad un solo punto dall’Inter capolista.

L’incontro: un bel Napoli che fa subito vedere la sua superiorità al 16′ col bel pallonetto di Insigne dal limite dell’area.

Il Torino reagisce e al 32′ segna su rigore per un ingenuo fallo di Ghoulam su Bruno Peres convertito da Quagliarella.

Al 41′, ottimo assist di Insigne per Hamsik che mette la palla alle spalle di Padelli.

Nel secondo tempo il Napoli sfiora il tris con Insigne che calcia bene su punizione ma il pallone si scaglia sulla parte superiore della traversa.