Archivi tag: Nazionale Italiana

Calcio, Italia Spagna. Conte: voglio conferme. Probabili formazioni

Sport

Udine, 24 marzo 2016 – Si gioca stasera l’incontro di calcio amichevole tra Italia e Spagna presso lo Stadio Friuli di Udine dalle 20:45. Non sarà certo un momento di festa dopo i tragici fatti che hanno colpito Bruxelles e con esso lo stesso cuore dell’Europa, e le studentesse decedute nell’incidente stradale occorso in Spagna nei giorni scorsi.

Per l’occasione le due federazioni calcistiche (Federazione Italiana Giuoco Calcio e la Real Federaciòn Espanola de Football) hanno concordato di osservare un minuto di raccoglimento.

Ma Italia-Spagna è più che una semplice amichevole: in vista degli Europei di Francia il Ct Antonio Conte vuole risposte già da stasera per poi ulteriormente valutarle nell’incontro in Germania a Monaco previsto martedì prossimo.

“Sarà una grandissima occasione – ha detto Conte nella conferenza stampa della vigilia – contro un grande avversario, vogliamo fare bene. La Spagna é molto forte, tra le favorite per l’ Europeo. Spero domani di vedere in campo quello che abbiamo preparato, anche se non é semplice preparare una partita in poco tempo, ma ho trovato delle spugne, grande disponibilità da parte di tutti, e ho fiducia che agli Europei arriveremo con una squadra, non una selezione. Ci mancheranno giocatori che hanno giocato in precedenza e dobbiamo sfruttare anche questa situazione di emergenza per dare delle risposte, devo avere risposte chiare su tutti”.

Un doppio impegno che deve porre sul campo risposte definitive: “Questo doppio impegno ha un valore notevole, dopo non ce ne saranno altri e mancheranno due mesi alla convocazione definitiva dei 23 calciatori per l’Europeo. Sono due test che guarderò attentamente, abbiamo fatto convocazioni ampie, con calciatori emersi dal campionato; li avrei voluti vedere in maniera più serena prima, ma cercheremo con Spagna e Germania di avere responsi e capire in allenamento se i nuovi arrivati hanno la possibilità di andare all’ Europeo. De Rossi e Pirlo? Da qui alla convocazione mancheranno due mesi, guarderò con attenzione quanto accadrà nei campionati italiano e americano, senza dimenticare Giovinco, poi tirerò le somme. Nessuno è escluso, anche se ho già le mie idee”.

L’Italia torna in campo mentre la cronaca si occupa di terrorismo e di morti. Stasera si incontra la Spagna dopo i fatti di Bruxelles, e, si ricorda, l’Italia giocò contro il Belgio subito dopo i tragici fatti di Parigi.

“E’ la seconda volta che capita – ricorda Conte – la prima contro il Belgio e ricapita a distanza di quattro mesi. Ripercorriamo dei momenti bruttissimi già vissuti, la mente torna su situazioni orribili. Gli Europei in Francia? Questo che sta accadendo adesso deve comunque alzare ancora di più le antenne in tema di sicurezza, Europei e Mondiali sono manifestazioni di festa con cittadini di tutti i paesi che partecipano e tali devono restare. Mi auguro che questi fatti non creino problemi a eventi vissuti sempre con entusiasmo e passione dalla gente. Non bisogna mollare di un centimetro, e non ci si abitui a questi fatti tremendi”.

Un bilancio della gestione della Nazionale Italiana? “Penso di essermi comportato nella maniera che mi avete chiesto, con chiarezza e correttezza. Se devo trovare qualcosa che non mi è piaciuto, è che spesso e volentieri vedi che, a prescindere, si cerca qualcosa per creare disordine, una polemica o un titolo ad effetto. Per me questa è un’esperienza fantastica, non c’è stato mai un giorno che mi sia pentito della scelta, perchè allenare la Nazionale del tuo paese dà un orgoglio smisurato. Mi era stato promesso di essere utilizzato di più in questo ruolo, non è accaduto e basta, spero che questo ora sia metabolizzato in vista degli Europei”.

Probabili formazioni:
ITALIA (3-4-4): Buffon; Darmian, Bonucci, Acerbi; Florenzi, Thiago Motta, Parolo, Giaccherini; Candreva, Pellè, Eder. CT Conte.
SPAGNA (4-3-3): Casillas; Juanfran, Piqué, Ramos, Azpilicueta; Thiago Alcantara, San José, Fabregas; Mata, Aduriz, Morata. CT Del Bosque.

Euro 2016. Under 21: Slovenia-Italia 0-3

Sport

Capodistria, 9 settembre 2015 – La Nazionale Italia under 21 si impone a Capodistria e batte la slovenia a punteggio pieno per 0-3 nella seconda gara di qualificazione europea.

E’ una super Italia che ha saputo costruire ed opporsi alle occasioni slovene come la doppia chance per Zahovic che ha trovato di fronte un fantastico Rugani. Gli azzurrini si sono resi pericolosi con Bernandeschi e Boateng.

Nel secondo tempo un set di palle gol ma Sorcan si oppone ai tiri in rete di Boateng, Bernardeschi e Monachello, poi la palla esce di un soffio sul tiro di destro di Benassi.

Al 71′ arriva il gol del vantaggio più che meritato ad opera di Monachello che trova l’angolino dal limite. Poi gli altri due gol con Monachello (84′) e Benassi 88′).

Euro 2016. Italia batte Bulgaria 1-0. Conte:”Ci vuole più cattiveria”

Sport

Palermo, 7 settembre 2015 – L’Italia ha battuto la Bulgaria per 1-0 nell’incontro di calcio disputatosi ieri sera a Palermo, valido per le qualificazioni agli Europei 2016.

La Nazionale Italiana resta al primo posto nel gruppo H con 2 punti di vantaggio sulla Norvegia e 4 sulla Croazia.

La partita: Al 4′ goffo intervento di V.Minev su Candreva per il russo Karasev è rigore. De Rossi segna, deve ripetere e trasforma ancora al 6′. L’Italia domina e più volte sfiora il raddoppio ma la Bulgaria si fa pericolosa con Mitsanski e Buffon, alla sua 150ma presenza in maglia azzurra, salva.
Nel secondo tempo l’arbitro espelle al 55′ De Rossi e Mitsanski. L’Italia ci prova in attacco ma l’incontro si conclude senza ulteriori reti.

Antonio Conte, Ct azzurro commenta margine dell’incontro: “Abbiamo centrato i 6 punti in due partite, dispiace che per quanto creiamo il risultato resti in bilico. Dobbiamo essere più cattivi là davanti. Creiamo tanto ma realizziamo poco” – ha dichiarato Conte – “La squadra ha messo grande impegno – ha aggiunto – sono contento. Verratti? Marco deve crescere tanto ma è un giocatore forte su cui puntare. Buffon? Ha fatto grande parata su un ‘regalo’ nostro, è una garanzia. L’espulsione di De Rossi? Non lo deve fare”.

Qualificazioni Euro 2016. Italia-Malta: orario, diretta tv e probabili formazioni. Conte:”dobbiamo vincere”

Sport

Coverciano (Firenze), 3 settembre 2015 – Si gioca questa sera a Firenze si gioca l’incontro di calcio valido per le Qualificazioni Europei 2016 tra Italia e Malta, battuta solo di misura lo scorso ottobre.

L’incontro di calcio sarà trasmesso giovedì 3 settembre dalle ore 20:30 in diretta su Raiuno e in streaming su Raitv.

Probabili formazioni Italia Malta
ITALIA (4-3-3): Buffon; Darmian, Bonucci, Chiellini, Pasqual; Verratti, Pirlo, Bertolacci; Candreva, Pellé, Eder. All. Conte.
MALTA (5-3-2): Hogg; Zerafa, Borg, A. Agius, Z. Muscat, Failla; Briffa, R. Muscat, P. Fenech; Schembri, Effiong. All. Ghedin.

IL ct Antonio Conte ha dichiarato in conferenza stampa: “Dobbiano vincere perché quando gioca la Nazionale si pretende il massimo, e ci si dimentica dei problemi di cui sempre si parla. Bisogna vincere a prescindere, e noi lo sappiamo. Ogni mancanza di risultato viene etichettata come un fallimento”.
Conte ha chiara l’analisi della partita: “loro difendono in otto e per giocare bene bisogna essere in due: quindi, goleade non ce ne saranno, perché Malta non le subisce. Anche se prendono una rete, non cambiano modo di giocare”.

Eder Citadin Martins in conferenza stampa si è augurato che questo suo momento magico possa proseguire con la maglia della Nazionale, con cui lo scorso 28 marzo ha segnato all’esordio in Bulgaria il gol che ha regalato agli Azzurri un pareggio sofferto quanto prezioso.

“Siamo appena all’inizio, è importante avere continuità da qui alla fine. L’anno scorso ho segnato il mio primo gol alla decima giornata e sono riuscito comunque a fare un campionato positivo. Sono contento di essere qui e di far parte di questo gruppo – spiega in conferenza l’attaccante della Sampdoria – darò il mio meglio ogni volta che sarò chiamato in causa. Non so se sarò titolare, mi metto a disposizione del mister. Questa Nazionale ha giocatori giovani e altri esperti, lavorando seriamente possiamo centrare grandi obiettivi”

Andrea Bertolacci che ha iniziato una nuova avventura con il Milan ha dichirato:

“Solo chi gioca con il club può meritare di andare in Nazionale. Sappiamo che vincendo queste due partite saremmo qualificati, giovedì e domenica dovremo scendere in campo con questo pensiero e fare risultato”.

Sul Malta Bertolacci non ha dubbi:

“Come abbiamo visto all’andata – ricorda Bertolacci – è una squadra che si chiude molto e che fa delle ripartenze la propria arma. Dovremo stare molto attenti”.