Emanuele Gori

27 marzo 2015

Tra i comandanti Schettino e Lubitz c’è una bella differenza: il primo è un coglione pericoloso, il secondo è un freddo e lucido assassino. 

Der Spiegel , autorevole settimanale tedesco aggredì e insultò tutti gli italiani quando la nave da crociera Costa Concordia affondò (32 morti) per la scelleratezza del suo capitano Francesco Schettino.

Si chiama Andreas Lubitz, 28 anni, era il copilota del velivolo e ha deliberatamente portato il suo Airbus Germanwings – dopo essersi barricato in cabina di pilotaggio – a schiantarsi contro una montagna.

copilota-airbus.jpg