Stanco di pubblicità indesiderata e di banner lampeggiati da ogni parte che ti invitano a cliccarci sopra, ecco come ho risolto. Dopo un’attenta ricerca ho preferito scegliere di bloccare gli annunci pubblicità e i banner fastidiosi mediante la modifica del file hosts senza installare nessun nuovo software ma utilizzando il programma Blocco note già presente in Windows. Cos’è il file HOSTS Il file hosts è un semplice file di testo presente in tutti i sistemi operativi che viene utilizzato per indicare i nomi host amichevoli in indirizzi di protocollo numerici, chiamati indirizzi IP, che identificano e individuano un computer in una rete IP o suContinua a leggere…

L’installazione di una nuova caldaia è un lavoro abbastanza complesso che deve essere fatto da una ditta specializzata dotata di personale qualificato e dovrà necessariamente rilasciare a fine lavori una dichiarazione di conformità in ottemperanza alla legge vigente. La maggior parte delle caldaie di casa hanno una potenza tra i 24 kW ed i 32 kW e sono progettate per installazioni a parete. Compatibilmente con le nostre esigenze, si deve tener presente la posizione dello scarico dei fumi in considerazione della norma UNICIG 7129/08 che descrive come gli scarichi delle caldaie devono essere portati a tetto, nei casi di nuove installazioni o di sostituzioni, indicandoContinua a leggere…

Al giorno d’oggi prendiamo per scontato che il primo di gennaio è l’inizio di un nuovo anno. Ma non è sempre stato cosi. A Pisa fino al 1749 vigeva un calendario secondo il quale il primo giorno dell’anno cadeva il 25 marzo, che non solo era vicino all’equinozio di primavera ma era anche il giorno in cui la Vergine Maria ricevette l’annuncio di essere incinta di Gesù. Quest’anno il comune di Pisa a deciso di dar vita a quattro giorni di eventi e manifestazioni: si parte sabato sera, 22 marzo, con una mini Luminara per ricordare la candidatura della notte di San Ranieri come patrimonioContinua a leggere…

Il codice IP o International Protection nell’ingegneria elettrica è un codice che riassume il livello di protezione di un’apparecchiatura elettrica contro il contatto accidentale o intenzionale con il corpo umano o con oggetti, e la protezione contro il contatto con l’acqua. La denominazione del tipo di protezione è costituita sempre dalle lettere IP seguite da un numero a due cifre: la prima cifra di questo numero indica quale complesso di protezione viene fornito dal sistema per quel che riguarda il contatto opp. i corpi estranei; la seconda cifra nel numero a due cifre della denominazione del tipo di protezione indica quale complesso di protezioni sonoContinua a leggere…

Le moderne caldaie a gas producono acqua calda nel momento in cui si apre il rubinetto, perciò sono definite anche caldaie istantanee. Una caldaia a gas istantanea, con buona capacità di produzione di acqua calda, deve: ridurre al minimo il tempo necessario ad avere l’acqua calda nel punto di prelievo dal momento in cui si apre il rubinetto, mantenere l’acqua calda ad una temperatura costante senza oscillazioni sensibili per un tempo lungo, avere una buona quantità di litri di acqua calda prodotta al minuto e rispondere velocemente all’aumento di richiesta quando si apre una seconda utenza. Le principali taglie di caldaie a gas istantanee sonoContinua a leggere…

L’Arno stamani (11 Febbraio) ha toccato a Pisa il picco massimo di 4,90 mt alle ore 13.30. Comenque se il mare continua a ricevere e grazie anche allo Scolmatore aperto, nel giro di ore il livello del fiume dovrebbe scendere. L’allerta meteo della Regione Toscana prorogata fino a mercoledì sera e continua il monitoraggio del fiume e dei suoi affluenti in tutto il tratto che percorre provincia di Pisa. Nella foto in alto la piena dell’Arno alle 13,30 vista in via Lungarno Mazzini, davanti al comune Calcinaia PIContinua a leggere…

La caldaia a gas è un apparecchio tecnologico piuttosto complesso e per un efficiente funzionamento la pulizia e manutenzione è un operazione che va effettuata almeno una volta all’anno. Una caldaia col bruciatore sporco e non regolata bene produce meno calore e brucia più combustibile. Per la regolarità ed economicità di funzionamento della caldaia oltre ad aumentare la longevità e sicurezza dell’apparecchio, le stesse case produttrici consigliano di eseguire una pulizia ed un controllo periodico annuale come riportato sul libretto di uso e manutenzione delle loro caldaie. Oltre alle operazioni previste secondo le prescrizioni delle vigenti norme eseguite dal manutentore incaricato, alcuni controlli che l’utenteContinua a leggere…

Clicca sull’immagine per ingrandire il documento o scarica l’intero documento in pdf: RT_circolare 697-2007. La Circolare sulla applicazione del D.Lgs. 192/2005 in merito alla attività di manutenzione e controllo degli impianti termici civili inizia a pagina 18 del documento. Il DPR 16 aprile 2013, n. 74 definisce valori e limiti di esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici degli edifici privati e pubblici. Nell’adeguare la normativa nazionale le Regioni e le amministrazioni locali hanno però facoltà di fissare requisiti minimi e modalità dei controlli. Nella Provincia di Pisa per le caldaie di casa (potenza inferiore nominale al focolare 35 KW) i controlli diContinua a leggere…

La caldaia a camera chiusa chiamata anche a “tiraggio forzato” per bruciare il gas utilizza l’aria prelevata dall’esterno attraverso un tubo e tramite un altro tubo espelle forzatamente i fumi prodotti dalla combustione. A differenza delle caldaie a camera aperta, che la legge impone particolari condizioni per l’installazione, le caldaie a camera stagna possono essere installate in qualsiasi locale, compresi perfino il bagno e la camera da letto (…almeno al momento della scrittura di questo post). Resta comunque sempre necessaria un’adeguata apertura di ventilazione al fine di prevenire concentrazioni pericolese di fumi a seguito di perdite dalle giunzioni alle relative condotte di fumisteria, che risultanoContinua a leggere…

La differenza sostanziale tra caldaia a gas a camera chiusa e la caldaia a gas a camera aperta è il modo in cui avviene il prelevamento dell’aria necessaria alla combustione e all’espulsione dei prodotti della combustione. La caldaia a camera stagna (ermeticamente chiusa) o tiraggio forzato preleva l’aria dall’esterno tramite un ventilatore ed espelle forzatamente i fumi prodotti della combustione all’esterno dell’abitazione. Questa tipologia di caldaia ha percui un tiraggio forzato e generalmente monta due condotti separati per il prelievo dell’aria e lo scarico dei fumi del diametro di otto centimetri (80 mm) ciascuno, oppure per praticità d’installazione un solo tubo coassiale di dieci centimetriContinua a leggere…