Pokèmon Go è una applicazione per smartphone che ha già stracciato tutti i record come maggiore gioco più scaricato totalizzando 10milioni di download solo nella prima settimana. La definizione è stata pensata 20 anni fà dalla società giapponese Nintendo che li ha creati e deriva dall’unione delle parole pocket e monster, ossia mostro tascabile. La caccia a trovare questi 150 curiosi mostriciattoli digitali dal nome impronunciabile è diventata in sole tre settimane una Pokemon GO mania globale che ha catturato bambini e ragazzi, affascina e tenta gli adulti che non hanno mai giocato. Per la Nintendo che li ha inventati rappresentano l’ossigeno che trainerà laContinua a leggere…

I post pubblicati adesso arrivano gratuitamente anche su Telegram, l’applicazione di messaggistica istantanea gratuita che dichiara 100 milioni di utenti attivi mensili. Per attivare il canale scaricare la app Telegram sul proprio smartphone, una volta installata collegarsi all’indirizzo https://telegram.me/diariodiemanuele e cliccare su “Unisciti“. Il canale Telegram @diariodiemanuele si limiterà ad inviare gli articoli, senza nessuna cadenza giornaliera, nel momento stesso in cui vengono pubblicati. Niente spam e nessun costo aggiuntivo. E’ possibile cancellarsi in qualunque momento cliccando su “Lascia il canale“. Novità Sicurezza a parte, al momento Telegram ha rilasciato la nuova versione (3.11) introducendo altre features per chat e gruppi. A cominciare dagli stickersContinua a leggere…

I portali di incontro sono sempre più diffusi, ed è un fatto innegabile che i siti di incontri sentimentali stanno rivoluzionando l’amore. Quando nel 1995 aprì Match.com, i siti di incontri erano considerati l’ultima spiaggia per i disperati o gli sfigati. Oggi, al computer o sugli smartphone milioni di utenti utilizzano siti di incontri per trovare il partner ideale. La svolta avviene con l’avvento del web, i portali per incontri virtuali si moltiplicano: c’è chi cerca l’anima gemella e chi preferisce un’avventura. Oggi le persone preferiscono giudicare le foto di 50 persone in 2 minuti protetti da un display e un nickname piuttosto che perdereContinua a leggere…

I cybercriminali sono sempre più astuti a lanciare esche nel tentativo di agganciare all’amo utenti poco accorti e in difficoltà a destreggiarsi con smartphone e Internet. Inevitabilmente l’email indesiderata o come si dice in gergo spam, si aggiunge alla posta buona e rallenta la consultazione della casella di posta elettronica. Quello che molti utenti non conoscono è che più si risponde nel tentativo di cancellarsi, più aumentano le probabilità di ricevere spam. La maggior parte degli spammer verifica le risposte nel tentativo di raccogliere indirizzi e-mail attivi. Pertanto il consiglio è non cliccare su “unsubscribe” all’interno di email provenienti da mittenti sconosciuti. Purtroppo i cybercriminaliContinua a leggere…

Martedì 1 settembre 2015 Google ha cambiato il design del suo logo. Ai più attenti navigatori non sarà sfuggito il nuovo look di Google, il motore di ricerca per eccellenza che dagli anni novanta non ha mai modificato nulla (se non il logo adattato ad alcune ricorrenze con immagini particolari) La società di Mountain View lo ha fatto per introdurre un nuovo linguaggio visivo, ma il nuovo logo ha uno scopo più concreto e pratico: funzionare meglio sugli schermi più piccoli, per esempio quelli degli smartphone. Spiega Google: “Un tempo utilizzavamo Google principalmente da un dispositivo, il computer, mentre oggi interagiamo con i prodotti GoogleContinua a leggere…

Internet of Things o internet degli oggetti, una definizione in cui capita di imbattersi ormai spesso attraverso articoli di giornale, email di inviti a convegni, corsi di formazione. Nella visione pratica l’Internet of Things si estende e prende corpo nella Smart Home, la casa intelligente: un vero e proprio ecosistema, in cui dispositivi e impianti (gli oggetti) dialogano tra loro e con la rete internet per rendere disponibili agli utenti (le persone) funzionalità di sicurezza, risparmio energetico, comfort (i servizi). In effetti, le tecnologie attuali consentono di allestire funzionalità innovative e al contempo facili da utilizzare per la gestione automatica e da remoto dei sistemiContinua a leggere…

Vuoi mandare un Whatsapp ad un tuo amico per segnalargli un sito Internet o una pagina Web, ma l’indirizzo del sito Internet è troppo lungo e difficile da scrivere su Whatsapp! Per risolvere il problema, puoi utilizzare un servizio on-line che ti permetta di accorciare l’indirizzo di un sito Internet. Con il servizio on-line Accorcia URL, tu inserisci l’indirizzo del sito Internet lungo ed ottieni un indirizzo molto piccolo. Per intenderci, l’intero indirizzo di questo articolo (lungo) è diventato http://xiv.me/8gr. Ottimo per inviare con Whatsapp! In Pratica: visita il servizio on-line Accorcia URL, inserisci l’indirizzo del sito Internet che vuoi accorciare nel campo di testoContinua a leggere…

Come molti di voi si sono accorti, la settimana passata il servizio gratuito Accorcia URL aperto a tutti gli utenti è risultato per diversi giorni non accessibile. N.B.: Il ripristino ha comportato la perdita di molti url corti percui tutti i link accorciati non funzionanti dovranno essere creati nuovamente. Da non dimenticare che Accorcia URl è un’applicazione web gratuita e viene fornita senza garanzie di alcun tipo. Nel frattempo Accorcia URL è stato aggiornato e rinnovato con una nuova veste grafica: adesso Accorcia URL ha un design chiaro e minimalista che si adatta a tutte le dimensioni e risoluzioni dello schermo; nuova protezione antispam reCAPTCHAContinua a leggere…

Abilita Annulla invio dopo essere stata in fase di sperimentazione in Gmail Labs, da ieri la funzione è abilitata per tutti gli utenti di Gmail. Se ti sei pentito di aver inviato un messaggio o hai fatto un errore Gmail offre la possibilità di annullare l’invio di un messaggio. Da sottolinerare che Gmail è l’unico provider di email al momento ad offrire la funzione per annullare l’invio di una mail entro un determinato periodo. Spuntando l’opzione Abilita Annulla invio presente tra le impostazioni generali della webmail, potremo impostare un periodo massimo di 30 secondi entro cui si può annullare l’invio, ed il destinatario non riceveràContinua a leggere…

Il 21 giugno è il solstizio d’estate, il giorno in cui il Sole raggiunge il punto più alto rispetto all’orizzonte, consegnandoci il massimo numero di ore di luce possibili nell’arco della giornata. Anche Google in occasione del solstizio d’estate 2015 festeggia con un simpatico doodle a forma di ghiaccioli colorati che si squagliano. Il solstizio d’estate, come quello invernale e gli equinozi, sono determinati dalla posizione della Terra nel suo moto di rivoluzione intorno al Sole. Equinozi e solstizi sono tra gli eventi astronomici più semplici da notare sulla Terra, e probabilmente anche per questo motivo sono entrati nella tradizione di moltissime culture, dove sonoContinua a leggere…