Come eliminare il calcare definitivamente con l’ Addolcitore

addolcitore acqua

Tutti conosciamo gli effetti che produce l’acqua del rubinetto che proviene dall’acquedotto: macchie antiestetiche bianche su lavelli, rubinetti, cabine doccia, stoviglie e molto altro.
Il fenomeno notoriamente conosciuto come calcaree ha un impatto più negativo anche se non visibile su tubature, caldaie e scaldabagno riducendone l’efficienza e aumentandone i costi energetici, cosi come nella manutenzione.
Inoltre l’acqua con elevato calcaree non permette di lavare bene pelle e indumenti aumentando l’utilizzo di detergenti e detersivi.

I problemi causati dall’acqua con il calcare si possono cosi riassumere:

  • costi di energia per l’acqua calda più alti;
  • maggiori costi di manutenzione e riparazione della caldaia e/o scaldabagno;
  • maggior consumo di detergenti e detersivi per lavare pelle, capelli e indumenti.

Utilizzando acqua dolce, comunemente acqua addolcita, si riduce drasticamente la quantità di detergenti e detersivi necessari all’igiene personale e degli indumenti.
Senza incrostazioni l’efficienza dell’impianto della caldaia e/o dello scaldabagno non è compromessa, con un conseguente miglioramento dell’efficienza stessa e un risparmio sui costi del gas e dell’energia elettrica.

L’utilizzo di un addolcitore permette quindi di evitare questi problemi:

  • Riduzione dei costi per riparazioni e manutenzioni;
  • Nessuna macchia di calcare su rubinetti, pentole, box doccia, ecc…;
  • Fino al 50% in meno nei consumi di shampoo, detergenti e detersivi;
  • Inesistenti incrostazioni di calcare su tubature e apparecchi domestici;

L’Addolcitore ripulisce l’acqua attraverso le resine che hanno la proprietà di eliminare i sali in essa disciolti.

L’acqua dura carica di calcio e magnesio che proviene dall’acquedotto entra nell’addolcitore e attraversa un letto di minuscoli granelli di resina carichi di ioni di sodio.
La rimozione dei sali incrostanti si basa sul principio dello scambio ionico, che porta a sostituire calcio e magnesio con il sodio.

Una volta effettuato lo scambio attraversando le resine, la salamoia arricchita dai sali di calcio e magnesio asportati dalla resina, viene scaricata nelle acque reflue. Questa fase è chiamata rigenerazione.

Oggigiorno l’addolcimento con resine a scambio ionico mediante l’Addolcitore è il metodo più utilizzato per eliminare il calcare definitivamente dall’acqua.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.