Il mondo dei pc senza DOS

Il mondo dei PC sarebbe potuto essere molto diverso da quello che è adesso, scrive The Register, se al posto di Bill Gates vi fosse stato Gary Kildall a fare l’accordo di fornitura del sistema operativo per il microcomputer di IBM. La tecnologia sviluppata dalla sua società Digital Research (che negli anni sarà poi costretta a correre dietro a Gates con il sempreverde DR-DOS) era nettamente superiore, con una roadmap potenzialmente in grado di offrire ai computer desktop sistemi operativi multitasking e, grazie all’interfaccia di GEM, un ambiente operativo completamente grafico era prima che Windows venisse alla luce e si affermasse come standard.

Fonte P.I.

Al rientro dalle ferie, trovate il tempo di vedere I Pirati di Silicon Valley, film del 1999 di Martyn Burke (produttore e sceneggiatore, anche di La seconda guerra civile americana di Joe Dante) con Anthony Michael Hall, Noah Wyle e Joey Slotnick.
Un ottimo ripasso storico di come si evolsero gli eventi. ;)

0 pensieri su “Il mondo dei pc senza DOS

  1. spippolazione

    La questione era semplice, nel listino ibm i primi pc venivano venduti tre sistemi operativi: il CP/M di digital, l’UCSD p-System e il Dos microsoft. Il prezzo era CP/M 495 dollari, p-System di poco meno, e il dos costava solo 39,95 dollari, questo grosso scalino fece pendere la bilancia verso microsoft, soprattutto da parte degli hobbisti.

    Il resto e’ storia.