Un sistema di trattamento dell’acqua utilizzato negli impianti di riscaldamento con produzione di acqua calda sanitaria, come può essere la nostra caldaia di casa, riduce la formazione di calcare che incide negativamente sull’efficienza energetica del generatore è obbligatorio in caso di installazione di nuovo impianto, ristrutturazione o sostituzione della caldaia e comunque dipende da: normativa vigente; durezza dell’acqua; anno di installazione; potenza della caldaia; tipologia di impianto (riscaldamento ambienti e/o produzione di acqua calda sanitaria). L’adozione di sistemi di trattamento dell’acqua è obbligatorio in caso di installazione di nuovo impianto, ristrutturazione o sostituzione di generatori di calore, avvenute: dal 01/08/1994 per gli impianti con potenzaContinua a leggere…

Il calcare può intasare tubature, rovinare i sanitari, lasciare fastidiosi depositi sulle stoviglie e sopratutto nella caldaia dar luogo a incrostazioni che ostruiscono il libero passaggio dell’acqua. Installare un filtro anticalcaree o dosatore proporzionale di polifosfati sotto la caldaia protegge dalle incrostazioni calcaree e dalle corrosioni lo scambiatore interno della caldaia, nonché i rompigetto dei rubinetti sanitari e il soffione della doccia. Sostituire il sale minerale anticalcare del filtro anticalcare o dosatore di polifosfati sotto la caldaia è un’operazione generalmente semplice che richiede poco tempo, ma se fatta in modo errato può portare a problemi. I sali minerali o polifosfati “della caldaia” è consigliabile sostituirliContinua a leggere…