Categorie
Manutenzione Caldaia

Perchè la pulizia della camera di combustione della caldaia a condensazione è importante

La pulizia e il controllo funzionale della caldaia a condensazione è un operazione consiglia dalla casa costruttrice una volta l’anno

La camera di combustione è il cuore di ogni caldaia e all’interno di una caldaia a condensazione trovano posto lo speciale bruciatore e lo scambiatore di calore a spire, elemento fondamentale per la massima efficienza energetica.

Il bruciatore distribuisce uniforme la fiamma che si irradia circolarmente su tutta la superficie dello scambiatore di calore, studiato per favorire al massimo la condensazione, consente di condensare il vapore acqueo contenuto nei fumi e recuperare il calore per scaldare altra acqua.

Nella camera di combustione della caldaia a condensazione i residui della combustione portano al formarsi di scorie che si depositano sulle pareti dello scambiatore limitando progressivamente il passaggio dei fumi e della condensa.

Ecco perchè la pulizia della camera di combustione della caldaia a condensazione è importante: i residui della combustione progressivamente limitano il passaggio dei fumi e della condensa provocando malfunzionamenti imprevisti tra cui intasamento dello scarico condensa, mancata accensione del bruciatore e spegnimenti improvvisi della fiamma.

Percui è necessaria una manutenzione periodica della camera di combustione della caldaia a condensazione per evitare il formarsi di scorie e scongiurare probabili intasamenti.

scorie depositate nello scambiatore
scorie depositate nello scambiatore

La pulizia della camera di combustione della caldaia a condensazione consiste sostanzialmente nel rimuovere il coperchio frontale del bruciatore e verificare lo stato dello scambiatore.

Nella caldaia a condensazione con scambiatore a spirale si procede alla pulizia con una spazzola per rimuovere le scorie e successivamente aspirate per evitare che vadano ad intasare le intercapedini tra tubo e tubo della serpentina dove normalmente defluisce la condensa e passano i fumi di espulsione.

Viene poi provato con dell’acqua versata all’interno della camera di combustione per verificare che i passaggi di scarico della condensa siano liberi e puliti. Si procede quindi anche alla pulizia del sifone dello scarico della condensa posto all’interno del caldaia per evitare eventuali problemi di funzionamento.

Rimontato il coperchio della camera di combustione, i controlli successivi sono: verificare la pressione del vaso di espansione o polmone e pulire l’eventuale filtro defangatore.

Tale manutenzione deve sempre essere eseguita da personale qualificato.

Hey, ciao 👋 Piacere di conoscerti.

Iscriviti per ricevere nuovi articoli nella tua casella di posta.

Non invio spam! Leggi la Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

*campo obbligatorio

Il carburante preferito di Emanuele è il caffè, quindi se questo post e se Appunti di un termoidraulico ti è stato utile in qualche modo, apprezzo un rabbocco !!

Offri un caffè al blog Appunti di un termoidraulico !!

Di Emanuele Gori

Una vita passata tra impianti di condizionamento e riscaldamento.
Appassionato di tecnologia e chiacchere.
Non tutti gli articoli sono frutto di esperienze personali.
Proprietario e Autore verificato

Fammi sapere cosa ne pensi. Lascia un commento