Categorie
Caldaia

Caldaia Radiant R2K codici errore

Codici di segnalazione anomalie caldaia condensazione Radiant R2K con la possibile causa

Iscriviti alla newsletter e ricevi nella tua email le novità.

Radiant R2K è una caldaia a condensazione premiscelata istantanea con scambiatore integrato nella potenza di 24, 28 e 34 kW.

La caldaia può segnalare eventuali anomalie mediante un codice visualizzato sul display.

La tua pubblicità qua Info

Cronologia segnalazioni anomalie:

Per visualizzare gli ultimi 5 codici di segnalazione anomalie, dal più recente in ordine cronologico, attivare la modalità OFF mediante il tasto FUNZIONE 3 e tenere premuto per 5 secondi il tasto INFO 2. Per scorrere l’elenco delle anomalie memorizzate utilizzare i tasti + e – del riscaldamento. Per azzerare lo storico delle anomalie premere il tasto RESET 4. Per abbandonare l’ambiente di visualizzazione premere il tasto INFO 2

Elenco codici errore Radiant R2K :

E01 – Blocco Fiamma

Causa possibile senza accensione di fiamma: mancanza gas; elettrodo di accensione rotto o a massa; valvola gas rotta; lenta accensione regolata troppo bassa.

Causa possibile con accensione di fiamma: alimentazione elettrica invertita fase e neutro; elettrodo di rivelazione rotto; cavo elettrodo di rivelazione scollegato.

E02 – termostato sicurezza 95° C

Causa possibile: intervento termostato di sicurezza; termostato rotto o scollegato.

E03 – Termofusibile sicurezza fumi 102° C

Causa possibile: intervento termofusibile fumi; termofusibile rotto; termofusibile scollegato.

E04 – Mancanza acqua nell’impianto

Causa possibile: pressione acqua nell’impianto insufficiente inferiore a 0,3 bar; pressostato acqua rotto.

E05 – Sonda riscaldamento

Causa possibile: sonda riscaldamento rotta o starata; connettore sonda scollegato.

E06 – Sonda sanitario

Causa possibile: sonda sanitario rotta o starata; connettore sonda scollegato

E10 – Scarsa portata

Causa possibile: il valore della portata, letto dal flussimetro, è più basso del valore impostato dal parametro P33.

E15 – Sonda ritorno

Causa possibile: sonda ritorno rotta o starata; connettore scollegato.

E16 – Elettroventilatore

Causa possibile: scheda elettroventilatore rotta; cavo alimentazione elettrica malfunzionante.

E18 – Circolazione insufficiente

Causa possibile: scambiatore ostruito; circolatore rotto o girante sporca.

E21 – Errore generico scheda elettronica

Causa possibile: Errore del microprocessore.

E22 – Richiesta di programmazione parametri

Causa possibile: perdita di memoria del microprocessore.

E31 – controllore remoto non compatibile

Causa possibile: segnala che il controllore remoto collegato alla caldaia non è compatibile con la scheda elettronica.

E32 – Errore comunicazione tra scheda caldaia e scheda Modbus

Causa possibile: scheda Modbus rotta; manca connessione elettrica

E35 – Fiamma parassita

Causa possibile: elettrodo rivelazione malfunzionante; cavo elettrodo rivelazione malfunzionante; scheda di modulazione malfunzionante.

E40 – Tensione di alimentazione

Causa possibile: Tensione di alimentazione caldaia fuori range

E52 – Errore comunicazione tra scheda Modbus e centralina Modbus

Causa possibile: mancata connessione elettrica; centralina Modbus rotta.

Inoltre la caldaia dispone di codici di segnalazione indicati dalla lettera F, di seguito elencati:

F08 – funzione antigelo riscaldamento attiva, attendere il regolare completamento dell’operazione.

F33 – ciclo sfiato impianto in corso, attendere il regolare completamento dell’operazione.

FH – fast H2O, mantiene costante la temperatura dell’acqua calda sanitaria all’interno della caldaia.

In ogni caso per garantire alla caldaia una perfetta efficienza funzionale e di sicurezza si raccomanda di rivolgersi ad un centro assistenza tecnica.

Iscriviti alla newsletter e ricevi nella tua email le novità.

Di Emanuele Gori

Una vita passata tra impianti di riscaldamento e condizionamento, appassionato di tecnologia

Fammi sapere cosa ne pensi. Lascia un commento