Categorie
Impianto idrosanitario

Come togliere il calcare dall’acqua potabile

Un addolcitore domestico è un apparecchio utilizzato per ridurre la durezza dell’acqua potabile

Iscriviti alla newsletter e ricevi nella tua email le novità.

Il calcare disciolto nell’acqua potabile non è nocivo, ma anzi contribuisce all’equilibro naturale dell’acqua stessa dandogli gusto, ma la percentuale di calcare presente nell’acqua potabile sotto forma di calcio, e i relativi depositi, possono danneggiare tubature, sistemi di riscaldamento e elettrodomestici.

L’assenza di residui migliorerebbe così l’efficienza e la durata degli stessi elettrodomestici, e garantirebbe migliori risultati nelle pulizie domestiche e perfino del caffè.

La tua pubblicità qua Info

I  moderni addolcitori domestici basano il funzionamento sullo scambio ionico e sulla rigenerazione volumetrica.

L’elettronica autoregola l’addolcitore in base ai consumi reali dell’utente che lo utilizza.

Come funziona un addolcitore d’acqua a scambio ionico

L’acqua potabile ricca di calcare da trattare viene fatta passare attraverso un cilindro che contiene le resine cationiche e in questo modo i sali di calcio e magnesio vengano trasformati in sali di sodio e l’acqua in uscita è cosidetta addolcita. Questo processo porta ad un progressivo esaurimento del potere di scambio delle resine, che rende necessaria la rigenerazione con cloruro di sodio in soluzione acquosa.

La soluzione di salamoia è generalmente contenuta in un contenitore detto tino dal quale, attraverso un’apposita valvola, l’addolcitore la preleva per rigenerare le resine attraverso un processo inverso. Le resine si ricaricano del sodio che avevano scambiato e diventano nuovamente operative. L’intera fase di rigenerazione avviene in forma completamente automatica, l’unico accorgimento richiesto è integrare periodicamente il sale nell’apposito contenitore o tino.

Acquista online il sale in pastiglie per addolcitori d’acqua potabile

Gli Addolcitori domestici

Gli addolcitori a scambio ionico impiegati nel settore domestico sono al momento l’unica tecnologia che tolgono il calcare dall’acqua potabile, proteggono con successo le tubature, la caldaia e gli elettrodomestici che utilizzano acqua come lavatrici e macchine del caffè.

Iscriviti alla newsletter e ricevi nella tua email le novità.

Di Emanuele Gori

Una vita passata tra impianti di riscaldamento e condizionamento, appassionato di tecnologia

Fammi sapere cosa ne pensi. Lascia un commento