Miscelatore termostatico regolabile Caleffi

Il miscelatore termostatico viene utilizzato negli impianti di distribuzione di acqua calda sanitaria per mantenere costante la temperatura dell’acqua miscelata al variare delle condizioni di temperatura e pressioni in ingresso. Nell’immagine sopra il miscelatore termostatico regolabile modello Caleffi 252140 è installato all’uscita del boiler elettrico per garantire la costanza della temperatura dell’acqua miscelata a doccie multiple in una palestra. La temperatura desiderata viene effettuata con la manopola gialla con scala graduata. La caratteristica principale del miscelatore termostatico regolabile Caleffi serie 2521 è quella di mantenere costante, al valore impostato, la temperatura dell’acqua miscelata inviata all’utenza al variare delle condizioni di temperatura e di pressione diContinua a leggere…

acqua potabile ricca di bicarbonati

L’acqua calda non esce anche dopo molto tempo che ho aperto il rubinetto oppure l’acqua calda è fredda anche con la leva del miscelatore tutta a sinistra. Le moderne caldaie a gas producono acqua calda nel momento in cui si apre il rubinetto, perciò quale possono essere le cause perchè l’acqua calda è fredda? I problemi più comuni che ho riscontrato sono: poca uscita dell’acqua dal rubinetto: rompigetto sporco semplicemente svitare e pulire o sostituire, tubazioni nel muro vecchie o incrostate dal calcaree hanno ridotto la sezione di passaggio dell’acqua in ingresso alla caldaia, neccessario lavaggio chimico della tubazione; calcaree nella caldaia, risolvibile con unContinua a leggere…

La caldaia domestica normalmente gestisce due temperature: la temperatura per l’acqua calda sanitaria e la temperatura per l’acqua del riscaldamento. I valori di temperatura da impostare sulla caldaia sono perciò due. I valori di temperatura dell’acqua calda sanitaria consigliati sono tra i 40 e 50 gradi. Impostare una temperatura dell’acqua calda sanitaria inferiore a 40 gradi rischiamo di sentire freddo sotto la doccia, mentre un valore superiore a 50 gradi dobbiamo miscelare con acqua fredda producendo un inutile spreco di calore e aumentiamo i consumi di gas. Per quanto riguarda i valori di temperatura consigliati dell’acqua calda del riscaldamento sono intorno tra i 60 eContinua a leggere…

Nelle caldaie domestiche l’acqua calda è prodotta istantaneamente nel momento in cui si apre un rubinetto o un miscelatore in posizione acqua calda percui se la caldaia non parte alla richiesta di acqua calda sanitaria le cause potrebbero essere le più disperate. Escludendo tra le cause la scarsa portata o ridotta pressione dell’acqua che esce dal rubinetto, probabilmente dovuta ad un intasamento dello scambiatore dal calcaree, le altre cause connesse alla mancata accensione della caldaia ad una richiesta di acqua calda potrebbero essere queste: malfunzionamento valvola pressostatica a tre vie: la maggior parte delle caldaie tradizionali montano questo tipo di valvola (per info: Cos’è laContinua a leggere…

L’acqua calda nelle moderne caldaie domestiche è prodotta nel momento in cui si apre un rubinetto, perciò per capire quali potrebbero essere le cause perchè non arriva l’acqua calda ai rubinetti o alla doccia bisogna analizzare il problema. Per esperienza il calcare nella caldaia può essere uno dei motivi per cui l’acqua calda dal rubinetto esce con scarsa pressione o addirittura fredda. Questa anomalia di funzionamento è dovuta al fatto che l’acqua non scorre bene nello scambiatore della caldaia quindi si ha un flusso ridotto di acqua calda. Per risolvere occorre un lavaggio chimico dello scambiatore. Il TECNICO valuterà se il lavaggio è possibile oContinua a leggere…

Le moderne caldaie a gas producono acqua calda nel momento in cui si apre il rubinetto, perciò sono definite anche caldaie istantanee. Una caldaia a gas istantanea, con buona capacità di produzione di acqua calda, deve: ridurre al minimo il tempo necessario ad avere l’acqua calda nel punto di prelievo dal momento in cui si apre il rubinetto, mantenere l’acqua calda ad una temperatura costante senza oscillazioni sensibili per un tempo lungo, avere una buona quantità di litri di acqua calda prodotta al minuto e rispondere velocemente all’aumento di richiesta quando si apre una seconda utenza. Le principali taglie di caldaie a gas istantanee sonoContinua a leggere…