misura pressione vaso espansione

La pressione del vaso di espansione della caldaia generalmente va controllata in occasione della manutenzione ordinaria e straordinaria della caldaia. Il vaso di espansione della caldaia è caricato a circa un bar di pressione d’aria e la sua buona manutenzione evita brutte sorprese soprattutto durante il funzionamento della caldaia in riscaldamento. Esso infatti assorbe la dilatazione termica dell’acqua calda dell’impianto di riscaldamento ed evita così che la pressione sul manometro della caldaia aumenti bruscamente oltre i 3 bar provocando inevitabilmente il gocciolamento della valvola di sicurezza. Percui il gocciolamento della valvola di sicurezza della caldaia che è tarata a 3 bar è provocato generalmente daContinua a leggere…

Il codice civile contiene una normativa di carattere generale a cui si rinvia quando nel contratto non sia disposto diversamente. Per quanto riguarda le riparazioni straordinarie l’art. 1621 codice civile dispone che sia tenuto il proprietario a eseguirle a sue spese, rimanendo tutte le altre, ordinarie e di piccola manutenzione, a carico dell’affittuario secondo anche quanto stabilito all’art. 1576 c.c. Per il codice civile, articolo 1609, le piccole riparazioni che a norma dell’articolo 1576 devono essere eseguite dall’inquilino a sue spese , sono quelle dipendenti da deterioramenti prodotti dall’uso e non quelle dipendenti da vecchiaia o da caso fortuito. Pertanto non rientrano nell’ordinaria manutenzione maContinua a leggere…

CALDAIA A CONDENSAZIONE - ESTERNO - ISTANTANEE - R2K RAIN

Radiant Rain è la nuova caldaia a condensazione per esterno con una mantellatura avvolgente in ABS resistente alle infriltrazioni d’acqua. Il design elegante e compatto si adatta agli spazi dei nuovi contesti abitativi. La Caldaia murale per esterno Radiant Rain è equipaggiata con sicurezza antigelo e offre un  grado di protezione elettrica IPX5D. Radiant Rain fà parte della gamma Combi-Tech R2K, dotata di scambiatore a condesazione made in Radiant caratterizzato da spire diametro 28 composte in monotubo di aciaio inox disponibile nelle potenze di 24, 28 e 34 kW La gamma Combi-Tech R2K ha un rapporto di modulazione 1:9 per una resa ottimale nei nuoviContinua a leggere…

vecchia valvola termosifone

La valvola per termosifone svolge la funzione di rubinetto per interrompere il flusso d’acqua calda all’interno del termosifone. La valvola di mandata del termosifone che abitualmente vediamo staffato a parete o sotto finestra è montata generalmente nella parte alta del radiatore e non si utilizza se non in caso di necessità. Ad esempio una perdita improvvisa del termosifone rende necessaria la chiusura della manopola della valvola termosifone e del detentore che generalmente si trova nella parte bassa per isolare il termosifone guasto dal resto dell’impianto di riscaldamento. Nei vecchi impianti di riscaldamento può succedere che la valvola gocciola acqua e difficilmente smetterà, la soluzione èContinua a leggere…

acqua potabile ricca di bicarbonati

L’acqua calda non esce anche dopo molto tempo che ho aperto il rubinetto oppure l’acqua calda è fredda anche con la leva del miscelatore tutta a sinistra. Le moderne caldaie a gas producono acqua calda nel momento in cui si apre il rubinetto, perciò quale possono essere le cause perchè l’acqua calda è fredda? I problemi più comuni che ho riscontrato sono: poca uscita dell’acqua dal rubinetto: rompigetto sporco semplicemente svitare e pulire o sostituire, tubazioni nel muro vecchie o incrostate dal calcaree hanno ridotto la sezione di passaggio dell’acqua in ingresso alla caldaia, neccessario lavaggio chimico della tubazione; calcaree nella caldaia, risolvibile con unContinua a leggere…

I radiatori non scaldano completamente nella parte bassa 2

Con l’arrivo del freddo la caldaia è accesa per buona parte della giornata in riscaldamento per mantenere caldi i termosifoni. Dopo un prolungato funzionamento ci rendiamo conto che più termosifoni non scaldano completamente nella parte bassa. Quando i radiatori non scaldano nella parte bassa non dipende da un problema creato da aria, che si risolve con un semplice spurgo dal valvolino, ma da una circolazione insufficiente. La cattiva circolazione dell’acqua dell’impianto di riscaldamento è causata da residui che si creano durante anni di normale funzionamento dell’impianto. Varie le motivazione chimiche e fisiche che producono nel tempo tali fenomeni. I residui sono principalmente dovuti a unContinua a leggere…

anomalia pressostato aria

La caldaia in blocco è un problema che può essere evitato nella maggior parte delle volte con una regolare manutenzione del generatore. Spesso sono problemi facilmente risolvibili con un riavvio della caldaia. In altri casi, il blocco della caldaia può essere causato da guasti o problematiche che solo un tecnico può ripristinare. Il pressostato aria ha lo scopo di verificare che i fumi prodotti dalla combustione siano evacuati adeguatamente all’esterno dell’immobile. Il pressostato aria confronta i segnali che gli provengono dalle prese di pressione poste sul ventilatore che ha il compito di espellere i prodotti della combustione dalla camera stagna. Tecnicamente allo scopo di assicurarsiContinua a leggere…

Può capitare a volte che la pressione indicata dal manometro o dal display della caldaia diminuisca fintanto prossima allo zero la caldaia si blocca. Le probabili cause che fanno scendere la pressione dell’acqua possono essere fra le più disparate, alcune potrebbero essere: un raccordo di un termosifone che gocciola; una valvola di sfiato dell’aria posta sul termosifone chiusa male; un raccordo sul collettore dell’impianto di riscaldamento poco stretto; un raccordo della caldaia che perde; la valvola di sicurezza che perde… Alcune delle probabili cause elencate sopra dopo un attenta osservazione, si riesce ad individuare la perdita che favorisce l’abbassamento della pressione dell’impianto di riscaldamento, altreContinua a leggere…

Spesso molti lamentano che quando aprono l’acqua calda sanitaria la caldaia inizia a fare un forte rumore, simile al bollire dell’acqua di una pentola al fuoco. Premesso che il rumore può dipendere da tanti fattori e solo un tecnico specializzato facendo delle prove sul posto può capire qual’è realmente il problema, di seguito elenco alcuni inconvenienti riscontrati più frequentemente. La caldaia emette rumori solo dopo aver utilizzato l’acqua calda, il riscaldamento funziona bene e non fà rumore. Si ascoltano una serie di colpi molto forti e rumorosi e avvengono dopo aver chiuso l’acqua calda da un qualsiasi rubinetto di casa. Probabilmente c’è un problema delContinua a leggere…